Sport

Lunedì 6 aprile ricorre la giornata internazionale dello sport per lo sviluppo e la pace. Il 6 aprile è stato scelto in quanto giorno dell'inaugurazione nel 1896 dei primi giochi olimpici nell'era moderna ad Atene. Di seguito proponiamo 20 tra i romanzi più apprezzati e recenti di genere Sportivo per tutti gli appassionati di sport impossibilitati in questi giorni di emergenza ad allenarsi o privati della classica partitella tra amici.

Clicca qui per altri titoli

1

Ladies Football Club

Massini, Stefano
Editore: Mondadori
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
È una bella giornata d'aprile del 1917. Le operaie della Doyle & Walker Munizioni di Sheffield stanno mangiando i loro sandwich nel cortile della fabbrica. I mariti, i fratelli, i padri sono al fronte, e loro assemblano le granate, i proiettili e le bombe per armare l'esercito. Ma quel giorno, trovando un pallone abbandonato in cortile, Rosalyn, Violet, Olivia e le altre cominciano a giocare. Piano piano ci prendono gusto, si distribuiscono i ruoli, affinano la tecnica, finché il padrone le nota e propone loro di disputare una vera partita. Sarà la prima di una lunga serie: in assenza dei campionati maschili, il calcio femminile in quegli anni avrà la sua prima stagione d'oro e conquisterà l'affetto e il seguito del pubblico. Meno gradito risulterà alle istituzioni maschili del calcio che, a guerra finita, faranno di tutto per rimettere le donne al loro posto. Massini, ispirandosi alla storia vera delle prime squadre di calcio femminili, inventa le vite di undici donne fenomenali, ognuna con la sua idiosincrasia, il suo sogno, la sua paura. Alternando leggerezza, ironia e commozione, travolge il lettore nella dirompente epopea del gruppo di pioniere che ha osato sfidare gli uomini sul terreno maschile per eccellenza: il campo da calcio.
2

Non dirmi che hai paura

Catozzella, Giuseppe
Editore: Feltrinelli
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
Samia è una ragazzina di Mogadiscio. Ha la corsa nel sangue. Ogni giorno divide i suoi sogni con Alì, che è amico del cuore, confidente e primo, appassionato allenatore. Mentre intorno la Somalia è sempre più preda dell'irrigidimento politico e religioso, mentre le armi parlano sempre più forte la lingua della sopraffazione, Samia guarda lontano, e avverte nelle sue gambe magre e velocissime un destino di riscatto per il paese martoriato e per le donne somale. Gli allenamenti notturni nello stadio deserto, per nascondersi dagli occhi accusatori degli integralisti, e le prime affermazioni la portano, a soli diciassette anni, a qualificarsi alle Olimpiadi di Pechino. Arriva ultima, ma diventa un simbolo per le donne musulmane in tutto il mondo. Il suo vero sogno, però, è vincere. L'appuntamento è con le Olimpiadi di Londra del 2012. Ma tutto diventa difficile. Gli integralisti prendono ancora più potere, Samia corre chiusa dentro un burqa ed è costretta a fronteggiare una perdita lacerante, mentre il "fratello di tutta una vita" le cambia l'esistenza per sempre. Rimanere lì, all'improvviso, non ha più senso. Una notte parte, a piedi. Rincorrendo la libertà e il sogno di vincere le Olimpiadi. Sola, intraprende il Viaggio di ottomila chilometri, l'odissea dei migranti dall'Etiopia al Sudan e, attraverso il Sahara, alla Libia, per arrivare via mare in Italia.
3

Magnifici perdenti

Reed, Joe Mungo
Editore: Bollati Boringhieri
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
Sol e Liz sono sposati, e innamorati. Sol è innamorato di Liz, e Liz di Sol, ma Sol è anche innamorato della sua professione di ciclista, e Liz del proprio lavoro di genetista. Sol, il cui motto è «Per noi la vita è ciclismo, il ciclismo la vita», corre al Tour de France come gregario di Fabrice, non per vincere, ma per far vincere la squadra. Liz definisce lo scopo del proprio lavoro «Capire a cosa serve un gene in un pesce», e capisce bene anche Sol perché è interessata alle dinamiche di gruppo, molto simili alle leggi biologiche. Entrambi comprendono il senso del loro successo anonimo a beneficio di altri, e si sostengono a vicenda, ma devono difendersi dal contesto che li circonda: per Katherine, la madre di Liz, e per Rafael, il direttore sportivo, se non si vince si fallisce. Seguiamo i ciclisti nella routine giornaliera, spesso comica, e nelle situazioni agonistiche, spesso difficili, nel bene e nel male, fino al traguardo finale, catartico. Le difficoltà e le divergenze cominciano quando il cinico Rafael invita a mezza voce Sol e gli altri corridori e ricorrere a qualche trucchetto di «innocuo» doping. Sol vorrebbe rifiutare, ma Liz, sempre pronta ad agire con entusiasmo e dedizione, decide che la proposta va accettata. Non solo, si offre come «corriere» dietro lauto compenso, seguendo la corsa in automobile e trasportando le sostanze vietate, coperta dalla presenza del piccolissimo Barry, figlio suo e di Sol. Naturalmente dove ci sono anabolizzanti e sacche di sangue per trasfusioni, ci sono anche guai, e infatti il dramma non manca. Ma Reed riesce a equilibrare il tono della scrittura in modo da alleggerirne i risvolti tragici, concentrandosi sul suo scopo ultimo, quello di raccontare una corsa in salita per raggiungere una meta che non è la vittoria. E la metafora corre insieme ai ciclisti e all'automobile di Liz per tutta la narrazione, senza mai incepparla, senza che il lettore quasi se ne accorga.
4

Cash. Storia di un campione

Silvestre, Kekko
Editore: Mondadori
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
Cash è un vero buono, di quelli che esistono solo nei film. Viene da Cerignola, ama la sua famiglia, ama Samantha e non ha un lavoro stabile, perché, a suo modo, è un ribelle. Qualcuno lo prende anche per un violento, perché un senso profondo e quasi irrazionale della giustizia gli arma spesso pugni tanto maldestri quanto potenti. Samantha lo lascia, il padre è severamente malato, soldi non ce ne sono: tutto sembra precipitare. E allora Cash va incontro al suo destino: per una strana concatenazione di eventi si ritrova in Colorado, Usa, dove ha luogo un mega reality sulla boxe. Centinaia di atleti sconosciuti si battono per affrontare, infine, il campione del mondo in carica a Las Vegas. E Cash è là, a combattere, in un delirio di ring, tribune, maxi-schermi, telecamere, roulotte e tende, sotto gli occhi del mondo. Quanta rabbia, quanto cuore, quanti sogni, quanto dolore, quanto azzurro c'è in fondo alla strada?
5

Trentacinque secondi ancora. Tommie Smith e John Carlos: il sacrificio e la gloria

Iervolino, Lorenzo
Editore: 66thand2nd
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto BIOGRAFIE
Città del Messico, 16 ottobre 1968. Due atleti con i pugni alzati, i guanti neri, la testa china, i corpi immobili sopra al podio. È la premiazione dei 200 metri, i due uomini sono Tommie Smith e John Carlos. Sul secondo gradino, anche lui con una spilla del Progetto olimpico per i diritti umani, c'è l'australiano Peter Norman. Una foto, tra le più celebri del Novecento, immortala quel gesto di protesta inatteso. «Mostrano sempre l'immagine. Ma non raccontano mai la storia» ricorderà un giorno Carlos. Perché da allora i nomi e i corpi dei tre protagonisti saranno sospinti «nelle sabbie mobili dell'oblio». Squalificati a vita dalle Olimpiadi, rimarranno soli a fronteggiare le minacce di morte e l'ostracismo dell'establishment. A mezzo secolo di distanza, Lorenzo Iervolino si incarica di ricostruire quella storia, di riempire quel vuoto. Muovendosi tra finzione letteraria e un attento lavoro di ricerca, Trentacinque secondi ancora ripercorre la battaglia di Smith e Carlos dall'infanzia, segnata dalla segregazione razziale, fino alla gara della vita, per approdare al tardivo riscatto civile, politico e sportivo. Una battaglia che si salda alle inquietudini dell'America del secondo dopoguerra: i linciaggi e gli scioperi, Malcolm X e Martin Luther King, l'ascesa delle Black Panthers e l'attivismo del professor Harry Edwards, l'ispiratore della protesta. Che ci rammenta, ancora oggi, come una «vittoria finale» non sia possibile. Ogni generazione dovrà raccogliere il testimone lasciato da quei corridori
6

En garde!. Vol. 1: Il nuovo arrivato

Pacat, C.S.
Editore: Editoriale Cosmo
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto NARRATIVA a FUMETTI
Nicholas, figlio illegittimo di un ex campione di scherma, è un diamante grezzo della spada e sogna di ottenere l'occasione e l'allenamento adeguato a duellare davvero. Dopo essere stato accettato nella prodigiosa scuola privata di Kings Row, Nicholas si ritroverà in un mondo di tagliagole e finirà per affrontare non solo il suo imbattibile fratellastro, ma anche il misterioso Seiji Katayama... Attraverso scontri, rivalità e amori tra compagni di stanza, Nicholas e i ragazzi di Kings Row scopriranno che la scherma non è fatta di soli fioretti e affondi. Dalle acclamate autrici C.S. Pacat (Il principe prigioniero) e Johanna the Mad.
7

Goat

Rosso, Emanuele
Editore: Coconino press
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto NARRATIVA a FUMETTI
Questa è la storia di una delle più grandi imprese sportive di cui non avete mai sentito parlare. La carriera di un tennista minore, Idris Arslanian, che sfida i più grandi campioni del circuito. Per puntare al premio più ambito: superare se stesso e i propri limiti. Manuale di tennis moderno e favola allo stesso tempo, Goat è un emozionante racconto di sport, dove un gesto d'istinto è poesia e le regole del tie-break sembrano scritte da Shakespeare. Che succede quando giochi un match-point contro Federer, Nadal, Murray o Djokovic? Non è importante, l'importante è che succeda.
8

Ferroviere e il golden gol (Il)

D'Amicis, Carlo
Editore: 66th and 2nd
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
Un ferroviere pugliese poco più che trentenne, ossessionato dal gioco del calcio, conduce un'esistenza rettilinea, che sembra scorrere anch'essa sui binari, ma sogna ogni giorno di scartare di lato come la più fantasiosa e guizzante delle ali destre. Quando le Ferrovie del Sud Est lo lasciano a casa, il suo mondo, scomposto e ricomposto da una lingua geniale, sembra deragliare. Suo fratello Leone, pieno di energie sebbene costretto su una sedia a rotelle, cerca di aiutarlo arruolandolo come spalla per teatrali televendite di mobili su un canale locale. Ma questo soccorso (o tormento) non basta certo a dare un senso alle giornate del ferroviere, che inizia così a girovagare per assolati e desolati campetti di provincia, alla ricerca di verdi talenti del calcio italiano. «La gioventù se ne stava incollata al sudore di quei ragazzi come Gentile alla maglietta di Zico» ci dice con una delle sue mirabolanti metafore, mentre a propria volta sta incollato a quei ragazzi come un naufrago a una tavola che galleggia. Perché il cassaintegrato sogna di diventare nientemeno che uno scout della Juventus di Lippi e Del Piero (e sogna pure di diventare l'amante di Lisa, la moglie di Leone). La sua passione è talmente forte da riuscire, contro ogni logica previsione, a trasformare il desiderio in realtà o meglio in una menzogna più vera del vero, in una fandonia capace di fare, almeno per un istante, il miracolo.
9

Ronnie Peterson. Quell'ultimo rettilineo

Alverà, Diego
Editore: Nada
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto BIOGRAFIE
Un romanzo, un racconto da leggere tutto d'un fiato che ripercorre la vita e la carriera di Ronnie Peterson, fra i piloti più famosi e amati degli anni Settanta, partendo da quel fatidico ultimo rettilineo di Monza 1978 dove si concluse la sua esistenza. Diego Alverà riscrive questa storia con il piglio del grande narratore di teatro, dando vita ad un affresco di straordinaria suggestione sull'uomo e, più in generale, su quelle indimenticabili stagioni della Formula 1. Un libro non solo per gli appassionati di settore ma anche per tutti gli amanti della buona lettura e delle grandi storie.
10

Migliore (Il)

Malamud, Bernard
Editore: Minimum fax
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
Il giovanissimo Roy Hobbs ha un talento innato per il baseball; potrebbe diventare uno straordinario campione, ma il suo primo provino da professionista fallisce per un tragico scherzo del destino. Quindici anni dopo, a un’età in cui molti giocatori sono vicini al ritiro, Roy ottiene una seconda chance, e riesce a risollevare le sorti di una grande squadra in declino e a portarla a un passo dallo scudetto. Ma sulla sua strada si mettono una dark lady fascinosa e inavvicinabile, un faccendiere corrotto, un cronista assetato di scoop e un allibratore senza scrupoli. Riuscirà Roy a fare le scelte giuste dentro e fuori dal campo, dimostrando a se stesso (e all’America intera) di essere davvero il migliore? Un romanzo avvincente sulla fedeltà ai propri ideali e sul coraggio di sfidare la sorte, in cui il realismo palpitante della cronaca sportiva si alterna magistralmente agli intermezzi onirici e visionari con i quali Malamud rappresenta i sogni, le paure, le ossessioni dei suoi personaggi.
11

Grande maratona Capri-Napoli. Una storia di atleti, mare e delitti (La)

Castagna, Maurizio
Editore: Addictions-Magenes Editoriale
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
Ci sono gare che entrano nella leggenda: la grande maratona di nuoto Capri-Napoli è una di queste. L'autore, grande atleta e già sette volte campione italiano, ha partecipato a due edizioni di questa gara, e ci accompagna insieme al protagonista di questo romanzo lungo tutti i 36 chilometri del tragitto, bracciata dopo bracciata, in un viaggio reale tra le correnti di quel tratto di mare, i venti, la fatica e la lucida determinazione, e in un viaggio di fantasia, immersi in un intrigo che coinvolge atleti, tecnici, camorristi e narcos. I protagonisti si muovono tra eventi e personaggi reali, dai grandi e piccoli eroi di questa storica gara ai ricordi personali dell'autore, in un crescendo di azione e mistero, che culmina in un inatteso finale. Il tempo della traversata che lega e divide le sponde di Capri da quelle di Napoli è anche l'occasione per l'autore di riflettere e far riflettere su diversi temi sociali, dal significato dell'agonismo alle difficoltà e ai pregiudizi che ancora permeano il Sud Italia. Il volume è corredato da una sezione di immagini che illustrano la storia della Capri-Napoli, dalle prime edizioni a oggi.
12

Ovale o non vale

Pessina, Chicco
Editore: A.Car.
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
"Sessanta piccole storie. Sapientemente distillate. Da centellinare a fine pasto, tra amici fidati. Storie vere, aneddoti, ricordi. Storie ovali. Una storia un sorriso. Perché dentro ci sono i campi, gli spogliatoi, le borse, le docce, le mamme, i bimbi, i terzi tempi, i sapori, gli odori, i colori. Dentro c'è il rugby. E molto altro. Perché nel rugby: primo, divertirsi!"
13

Risveglio del portiere (Il)

Longhi, Guglielmo
Editore: Edizioni Effedì
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
Medico, grande tifoso milanista a cominciare dal nome, portiere di una squadra dilettantistica milanese. Gianni Colombo ha un grave incidente di gioco, resta in coma 16 anni, si sveglia e scopre che la sua esistenza, il calcio, il mondo sono completamente cambiati. Si ricostruisce una seconda vita grazie al figlio e alla sua grande passione. Perché trova un ex portiere di A che a oltre 70 anni non ha paura di mettersi in discussione. Con il suo prezioso aiuto Gianni proverà a ripartire...
14

Calcio. La stagione 2018-2019 a fumetti

Bassi, Massimo
Editore: Terra Marique
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto NARRATIVA a FUMETTI
Un libro a fumetti che ripercorre la stagione calcistica 2018-2019. La Serie A, la Nazionale, la Coppa Italia e le coppe europee raccontate nei loro fotogrammi più emozionanti. Una pubblicazione che mira a costruire, stagione dopo stagione, un archivio storico del nostro calcio, utilizzando il linguaggio dell'arte illustrativa.
15

Domenica d'aprile (Una)

Capecelatro, Giuliano
Editore: Ianieri
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
Un uomo maturo, mentre la mattina si fa la barba davanti allo specchio, viene assillato dal ricordo di un nome che non riesce a collocare nella sua memoria. Bertucco... chi era costui? L'improvvisa reminiscenza dimenticata di Ugo fa da filo rosso a un viaggio nella memoria del protagonista, che a quel punto non può che interrogarsi sul trascorrere del tempo, giunto per lui ad una svolta importante, alle soglie di un'età in cui si comincia a riflettere sul senso della propria esistenza. Il viaggio della memoria porta e riporta a quella "Domenica d'aprile" così significativa (e perché mai?) per Ugo allora decenne, quando il Napoli sconfisse clamorosamente la Juventus, mentre Napoli era dominata dal laurismo del mezzo paio di scarpe. L'autore allora si fa accompagnare dal bambino, dai ricordi del bambino; e va ad intervistare/interrogare (di persona o in memoriam) tanti protagonisti di quella giornata, da Bertucco appunto a Vinicio a Sivori, al comandante Lauro e all'arbitro Lo Bello. Le traiettorie che portano l'autore a girare l'Italia e gli archivi giornalistici inframmezzano il racconto della vita di Ugo, che nel tempo presente del romanzo vivrà una relazione ambigua e intellettualmente appassionata con La Ragazza del Tempo, che ripara orologi d'epoca e, a tratti, diventa voce della sua coscienza
16

Io sono Capitan Tsubasa

Takahashi, Yoichi
Editore: Mondadori
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto NARRATIVA a FUMETTI
La sfida tra Tsubasa e Genzo ha inizio.
17

Con gli occhi di un terzino sinistro

Luppino, Fabio
Editore: Emersioni
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
Un rito quotidiano che diventa passione. Il calcio che unisce, fortifica e un quartiere dove apparentemente c'è tutto, ma manca l'anima. "Con gli occhi di un terzino sinistro" racconta una partita a Spinaceto in una periferia romana, ospite e protagonista delle tensioni della metà degli anni Settanta. Lo sguardo dell'autore, allora adolescente, in cui la passione per il calcio diventa la chiave per costruire se stesso esalta il passaggio dal collettivo all'individuale ed evidenzia la solitudine di chi cerca l'assoluto artistico su un anonimo campo di calcio. Passioni e disillusioni si alternano nel percorso di un bambino che diventa uomo.
18

Come i Wanderers vinsero la Coppa d'Inghilterra

Carr, James Lloyd
Editore: Fazi
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
Scandita dalle cronache pubblicate sul giornale locale, questa è la storia di come una squadretta di dilettanti di un piccolo villaggio dell'entroterra inglese riesce, partita dopo partita, ad aggiudicarsi la prestigiosa Coppa d'Inghilterra. Forte delle teorie calcistiche di Mr Kossuth - un professore profugo dall'Ungheria che, avendo fatto uno studio scientifico del gioco, è convinto di aver trovato i "sette postulati" indispensabili per il successo -, della generosità di Mr Fangfoss - un magnate locale con due mogli e un odio viscerale per tutti gli aspetti della vita moderna, che volentieri foraggia il club di cui è presidente - e dell'apporto decisivo di un ex giocatore professionista caduto in depressione che esce dal suo stato catalettico e ritrova tutta la grinta perduta, questo pugno di calciatori improvvisati gioca contro squadre di ben altra levatura e, senza perdersi d'animo e in maniera del tutto inaspettata, riesce a mietere vittorie tra lo sbalordimento generale. E intorno a loro l'intera comunità si mobilita in una gara di solidarietà che dal campo si proietta nella vita di tutti i giorni, sostenendo coralmente un'impresa che viene considerata di importanza capitale per il buon nome di tutti.
19

Torneremo ad Amsterdam

Selini, Fabio
Editore: Miraggi Edizioni
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
Due quarantenni, legati da profonda amicizia e dal tifo per il Toro, viaggiano attraverso l'Europa apparentemente senza una meta precisa. Sembra un viaggio confuso nel quale uno dei due trascina l'altro in avventure assurde, complicate e, pare, slegate l'una dall'altra. Invece questo vagare tra l'Islanda, la Grecia, la Danimarca, il Portogallo e la Spagna li porterà fino ad Amsterdam, meta definitiva del loro viaggio. Lì metteranno in atto un piano folle e assurdo per poi tornare a casa a Torino e in particolare nella casa del Toro, il Filadelfia. Una storia di amicizia, un'avventura, un giallo che si conclude con la poesia, la poesia di essere granata.
20

Superpapà contro supereroi

Maturo, Edoardo
Editore: Giunti Editore
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
Ogni sera il personaggio principale di questo romanzo, giovane padre nella giungla urbana, racconta ai figli una favola che ha per protagonista a turno uno dei suoi calciatori preferiti, da Maradona a Baggio, da Van Basten a Totti fino a Gigio Donnarumma: i bimbi pendono dalle sue labbra. Finché una sera di quelle tremende, in cui il papà sogna solo il letto mentre Leonardo e Beatrice sembrano avere energie inesauribili, l'incauto si lascia sfuggire una promessa: se fanno la nanna da bravi organizzerà una grande partita in cui lui e gli altri papà sfideranno i supereroi protagonisti delle loro storie. Quello che non ha calcolato è che ormai i bimbi sono più social dei genitori: poche ore dopo tutti, all'asilo e nel quartiere, sanno della grande partita in preparazione, e di lì a poco la notizia è anche su internet e in tv! Come fare? Bisogna organizzarla davvero. Un giovane padre di oggi non può perdere una delle rare occasioni che ha per dimostrare ai figli che non c'è solo supermamma, a organizzare ogni cosa e realizzare desideri, ma che anche lui è un superpapà... Inizia così la preparazione della partita più improbabile e divertente della storia, che sarà l'occasione per un viaggio attraverso gli infiniti modi possibili di essere genitori e di essere famiglia oggi. E la dimostrazione che il gioco - anche quando è preso terribilmente sul serio come il calcio - ha molto a che vedere con l'amore: e insieme sono la più potente magia che tiene uniti e trasforma gli esseri umani.

Pubblicato in DATI il 07/04/2020

Tags: BIBLIOGRAFIE, NARRATIVA, SPORT

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE