Non è mica la fine del mondo

Fin dalla pubblicazione de Il tramonto dell'Occidente di Oswald Spengler (1918), l'Europa ed il mondo occidentale si interrogano sul senso della loro fine.
Nel corso del '900 si sono succeduti in modo sistematico titoli librari di finzione e saggi che immaginavano un mondo distopico e oppressivo, diventando all'inizio del sec. 21. veri e propri leit-motiv editoriali.
Nel 2020, l'uomo si trova a vivere l'apocalisse come in un romanzo o in un film, come se l'avesse auspicata e persino invocata. Le apocalissi che abbiamo immaginato nascondevano lo sgretolamento di una concezione del mondo, ma dietro ogni fine si celava sempre un nuovo inizio: questo è ciò che tutti gli autori volevano davvero raccontare.

Vi proponiamo 30 romanzi apocalittici da avere assolutamente in biblioteca

1

L'Allegra apocalisse

Paasilinna, Arto
Editore: Iperborea
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
La Terra non ci sopporta più. E basta un'enorme sbronza collettiva a New York per i festeggiamenti del nuovo Millennio e uno sciopero dei netturbini di Manhattan a scatenare una disastrosa catastrofe ecologica. Ah, mondo infame! Sarà arrivata l'Apocalisse? Parigi è finita sotto sei metri d'acqua e i pesci si aggirano per le strade e i caffè di Montparnasse; a San Pietroburgo esplode una centrale nucleare; nel mondo stravolto si scatena la Terza guerra mondiale, mancano le fonti di energia e l'economia globale è crollata. Ma in mezzo ai boschi del Kainuu, nella Finlandia centrale, Asser Toropainen, un vecchio comunista "grande bruciachiese", in punto di morte ha destinato tutti i suoi beni alla costruzione di un tempio. E tutt'intorno a quest'improbabile santuario è cresciuta una comunità silvestre di gente laboriosa e gaudente che vive di caccia, pesca e giardinaggio, in autarchia e prosperità, indifferente alla catastrofe universale. Un gruppo di strampalati personaggi paasilinniani tanto geniali quanto testardi, che naviga in mezzo ai marosi di un pianeta che va in malora con l'incoscienza di un'Utopia senza tempo. Con lo sguardo ironico di Paasilinna ci troviamo a immaginare un passato e un futuro nemmeno così lontani, contemplando la vanità delle ideologie e del consumismo, e le farneticazioni della nostra civiltà inutilmente complicata. E se l'Apocalisse deve venire, che venga pure. Paasilinna non è certo il tipo da farsene un problema.
2

La Strada

McCarthy, Cormac
Editore: Einaudi
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto FANTASCIENZA
Un uomo e un bambino, padre e figlio, senza nome. Spingono un carrello, pieno del poco che è rimasto, lungo una strada americana. La fine del viaggio è invisibile. Circa dieci anni prima il mondo è stato distrutto da un'apocalisse nucleare che lo ha trasformato in un luogo buio, freddo, senza vita, abitato da bande di disperati e predoni. Non c'è storia e non c'è futuro. Mentre i due cercano invano più calore spostandosi verso sud, il padre racconta la propria vita al figlio. Ricorda la moglie (che decise di suicidarsi piuttosto che cadere vittima degli orrori successivi all'olocausto nucleare) e la nascita del bambino, avvenuta proprio durante la guerra. Tutti i loro averi sono nel carrello, il cibo è poco e devono periodicamente avventurarsi tra le macerie a cercare qualcosa da mangiare. Visitano la casa d'infanzia del padre ed esplorano un supermarket abbandonato in cui il figlio beve per la prima volta un lattina di cola. Quando incrociano una carovana di predoni l'uomo è costretto a ucciderne uno che aveva attentato alla vita del bambino. Dopo molte tribolazioni arrivano al mare; ma è ormai una distesa d'acqua grigia, senza neppure l'odore salmastro, e la temperatura non è affatto più mite. Raccolgono qualche oggetto da una nave abbandonata e continuano il viaggio verso sud, verso una salvezza possibile...
3

Sventura

Palahniuk, Chuck
Editore: Mondadori
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
Madison Spencer è tornata. Adesso la protagonista di Dannazione è in piena maledizione. È risalita dall'inferno sulla Terra, ma solo perché sta attraversando quel momentaccio da lei soprannominato "crisi di mezza morte" e comunemente noto a tutti col nome di Purgatorio. Che genere di avventure affronterà? Ctrl+Alt+Soprannaturali. Come definire altrimenti l'Apocalisse che si abbatterà su Los Angeles alle tre di oggi pomeriggio? Giusto per cominciare, Madison neotrasformatasi in fantasma, ha appena scoperto il padre mentre "interagisce carnalmente" con la sua migliore amica Babette, sospetta che il nonno-nonnino Ben sia un guardone, senza contare poi che l'adozione del profugo fratellino Goran le appare ora per quello che era: una cinica mossa pubblicitaria. Può esistere qualcosa di peggio? Ovvio che sì. Per esempio i suoi genitori, Antonio e Camille. Lui si spaccia per l'incarnazione dello Zeitgeist e lei sembra la controfigura di Afrodite, ma sono solo due ex hippie diventati affaristi. Basta vedere come stanno riciclando i messaggi di Maddy dall'oltretomba: hanno inventato lo Zoticonismo, un'antireligione che è già un bestseller. Logico che Dio non veda di buon occhio la cosa: tutti gli ignari zoticonisti sono votati alle fiamme eterne e dunque la recente sproporzionata crescita dell'inferno potrebbe togliere quote di mercato al Paradiso. Ecco perché Satana sta inseguendo la protagonista fin dalla prima pagina pretendendola come concubina...
4

Cloud Atlas. L'atlante delle nuvole

Mitchell, David
Editore: Frassinelli
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto FANTASCIENZA
Mitchell intreccia le sue storie in un romanzo di straordinaria inventiva. Il tempo scorre in un forward veloce: dalle grandi esplorazioni dell'Ottocento ai fascismi tra le due guerre mondiali, dall'edonismo reaganiano al liberismo di Margaret Thatcher, dalle razze schiave di un futuro prossimo al giorno successivo all'apocalisse. Neanche lo spazio ha confini: dagli oceani incontaminati all'Europa, dalla California a Londra, dalla Corea alle isole del Pacifico. Come nuvole in viaggio, i personaggi si muovono nel tempo e nello spazio vivendo avventure incredibili, legati l'uno all'altro dal filo sottile e inestricabile del caso. Un viaggio fantastico nell'anima e nella storia dell'uomo.
5

L'Epidemia

Wahloo, Per
Editore: Einaudi
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto GIALLO THRILLER e HORROR
Un intervento chirurgico ha trattenuto Jensen all'estero per ben tre mesi. Ora che potrebbe tornare a casa, però, glielo impediscono le condizioni sanitarie e politiche dello Stato: si è diffusa un'epidemia inspiegabile e fatale; dopo aver tentato invano di arginarla, il governo è fuggito. Da un Paese confinante, alcuni ministri chiedono a Jensen di indagare le cause del contagio, e il commissario si ritrova a dover affrontare una sorta di apocalisse: la mancanza di cibo, acqua ed elettricità ha abbrutito la popolazione, i sopravvissuti si barricano in casa, le strade sono pattugliate da ambulanze a caccia d'infetti. Jensen ha tre giorni per risolvere il caso; tre giorni per capire che il virus più letale si annida, sempre, nel cuore umano.
6

Prima dell'apocalisse

Galt, Christopher
Editore: Nord
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto GIALLO THRILLER e HORROR
All'inizio erano pochi casi isolati. Poi, però, il fenomeno si è sparso a macchia d'olio e adesso sempre più persone soffrono di allucinazioni improvvise e così vivide da sembrare reali. In Francia, una giovane giura di aver assistito al rogo di Giovanna d'Arco, mentre a Boston l'intera popolazione ha avvertito le scosse di un terremoto che non si è mai verificato. In seguito sono cominciati i suicidi. Uomini e donne che abitavano in luoghi lontani tra loro si sono tolti la vita dopo aver avuto la stessa visione. E infine è comparsa una frase enigmatica, scritta sui muri ovunque nel mondo: Stiamo diventando. Per far fronte a quella che è ormai diventata un'emergenza internazionale, viene istituita una squadra di agenti e scienziati, di cui fa parte anche John Macbeth, esperto psichiatra cognitivo. Ed è proprio lui il primo a intuire che esiste un collegamento tra quegli avvenimenti e John Astor, il misterioso autore di un libro che profetizza la fine del mondo. Possibile che sia lui la causa di tutto? O l'apocalisse è davvero alle porte? Per scoprirlo, Macbeth deve trovare John Astor prima che sia troppo tardi...
7

Blues della fine del mondo

McEwan Ian
Editore: Einaudi
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto SOCIETA', COMUNICAZIONE, MASS MEDIA
L'umanità si è sempre lasciata incantare dai racconti che annunciavano la sua totale distruzione: gli ultimi giorni, il tempo della fine, l'estinzione della vita sul pianeta. Oggi, la fantasia di una fine violenta e collettiva risorge nei movimenti apocalittici, perché la scienza e la cultura della ragione non sono ancora riuscite a trovare una mitologia che possa competere con il fascino della fine. Ma se la credenza apocalittica è una funzione della fede, allora l'antidoto non è tanto la ragione quanto l'impulso umano alla curiosità. Perché il mandato della nostra maturità è agire con saggezza, scegliendo tra salvezza e autodistruzione. Da un maestro della letteratura contemporanea, una riflessione provocatoria e sorprendente sui modi di guardare alla nostra esistenza collettiva.
8

Non è mica la fine del mondo

Paggiaro, Andrea ; Riccioni, Francesca
Editore: Rizzoli Lizard
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto NARRATIVA a FUMETTI
Che ci fa un'allegra famigliola di alieni in visita su un pianeta disabitato, con tanto di cestino da merenda e macchina fotografica al collo? Stanno passando un allegro fine settimana o stanno raccogliendo testimonianze di una civiltà estinta? E, soprattutto, se quella civiltà estinta fosse la nostra? Per troppo tempo ci siamo illusi di poter proteggere la natura, quando invece dovremmo cominciare a difendere noi stessi dalle conseguenze delle nostre catastrofiche scelte in materia di sviluppo, consumi e produzione industriale. Mescolando competenze scientifiche e grande ironia, Francesca Riccioni e Tuono Pettinato hanno creato un libro che, se proprio non ci salverà dall'apocalisse, almeno ci aiuterà ad affrontarla con il sorriso sulle labbra.
9

La piena

Niemi, Mikael
Editore: Iperborea
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
All’inizio è solo un mormorio, un’eco lontana. Poi un boato, un rombo sinistro. E quando lo vedi arrivare è troppo tardi: un muro di acciaio in corsa, un ruggente mostro famelico che inghiotte ogni cosa. E il fiume Lule, nel nord della Svezia, che per le lunghe piogge d’autunno monta in un’incontenibile onda devastando la valle e trasformando le sue alte dighe in risucchianti cascate. E la natura che si ribella, la morte che ti insegue, il diluvio che ti punisce. All’improvviso ogni sicurezza, norma e ordine vengono spazzati via, rimane solo una vertiginosa lotta contro il tempo e l’acqua per la vita: cosa saremmo disposti a fare per salvare noi stessi e i nostri cari? Il panico mette a nudo la vera natura dell’uomo, risveglia i suoi fantasmi e i suoi demoni, scatena le più imprevedibili reazioni di crudeltà, altruismo, vendetta e amore. C’è chi si trova a cavalcare una baita travolta dai flutti e chi si aggrappa al cadavere di un amico come a un provvidenziale salvagente, chi pensa a salvare e chi a uccidere, e chi aveva deciso proprio quel giorno di suicidarsi, ma finisce a sorvolare la catastrofe con il suo elicottero per amore della moglie che lo ha rovinato. Con una suspense mozzafiato, l’energia magnetica della sua lingua e lo humour acuto e spietato con cui crea personaggi memorabili, Mikael Niemi ci trascina in una cavalcata selvaggia attraverso una rocambolesca apocalisse, un’epopea pulp che forza i confini della realtà e ne stritola i limiti per spremere il succo delle nostre ansie e debolezze, per farci vivere l’assurdità dell’incubo che a volte si confonde con la realtà.
10

Le Ultime 5 ore

Coupland, Douglas
Editore: I Libri di Isbn/Guidemoizzi
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
Se la vita che definiamo normale cambia all'improvviso - il petrolio schizza alle stelle, l'elettricità si esaurisce, gli aerei smettono di decollare, i cellulari non hanno segnale, la tv non trasmette più, le cose iniziano a esplodere e rilasciare gas tossici - quale miglior posto del cocktail bar di un aeroporto per assistere all'Apocalisse? Al suo interno, asserragliati, ci sono Karen, una madre single che deve incontrare un uomo conosciuto in chat; Rick, barista ex alcolizzato che sta per dare tutti i suoi soldi a un guru del self-help; Luke, il pastore di una piccola città scappato con i soldi destinati alla ristrutturazione della chiesa; Rachel, una ragazza bellissima ma incapace di ogni contatto umano, in cerca di un uomo che la faccia diventare madre. E infine c'è un quinto personaggio nascosto, la voce misteriosa che sembra condurre il gioco. "Le ultime 5 ore" ci interroga su ciò che siamo diventati e su ciò che saremo, quando il tempo in cui viviamo finirà: molto presto.
11

Voragine

Esposito, Andrea
Editore: Il saggiatore
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
Ai margini di una città assediata, distrutta, che è ieri ed è domani, è qui ed è altrove, vive qualcuno di nome Giovanni. La sua casa è sulla terra incendiata dal gelo, in una periferia esangue, accasciata sul relitto di un acquedotto romano nei pressi di una ferrovia morta. È la casa in cui Giovanni vive e il padre e il fratello muoiono. È la casa da cui Giovanni viene cacciato e da dove comincia un vagabondaggio tra tunnel, ruderi infestati da cani, carcasse di automobili e uomini spaventati. Uomini dominati da un ferino istinto di sopravvivenza, da un'insensatezza che è costruzione e sfacelo. È destino. Una voce lo segue e lo spinge a testimoniare la fine di un mondo che non smette di finire, perché l'assedio della città c'è sempre stato. La voce atona di un profeta retroattivo, priva di pathos, che registra la violenza senza un sussulto ma rimane ipnotizzata dalla materia; che parla da un buio e da un viioto, nomina, è interiore e rimbomba nell’o-vunque. La voce che accompagna Giovanni fra le macerie mentre uomini ciechi si divorano l'un l'altro, lo scorta fra incubi di bambini in fuga e super-mercati saccheggiati, in una regione più scura del sonno, senza fame e senza vita. Voragine è un paesaggio metafisico, un'apocalisse di rottami, l'endoscheletro di un romanzo di formazione. È l'esordio di Andrea Esposito, un narratore che, come un Piranesi distopico, trascina le sue rovine in un futuro anteriore, prossimo e remoto; e, con frasi che risuonano come colpi di martello sulla lamiera, racconta una ferocia che è organismo e linguaggio, componendo la fiaba nera di un passato in macerie, di un millennio in disfacimento, di un presente orfano.
12

Nella foresta

Hegland, Jean
Editore: Playground
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
In prossimità dell'anno 2000, da un punto periferico del mondo - un tratto della fitta foresta californiana del nord e la vicina cittadina di Redwood - si assiste a una lenta ma drammatica apocalisse del mondo civilizzato: un giorno dopo l'altro, una settimana dopo l'altra, cominciano a mancare, senza ragioni plausibili, la corrente elettrica, la linea telefonica, il carburante. Il progresso tecnologico si azzera, le comunicazioni si interrompono, le comunità si separano e le notizie dal mondo arrivano sempre più frammentarie e inverificabili. Affrontano questi inspiegabili e drammatici fatti due giovanissime sorelle, di sedici e diciassette anni. Nell ed Eva, questi sono i loro nomi, che avevano sperimentato un'infanzia quasi idilliaca, nella casa in prossimità della foresta con genitori anticonformisti che le avevano sempre incoraggiate a seguire le proprie passioni. Ma nonostante il loro mondo sia ormai sconvolto, con l'aggravante della morte precoce della madre, le due sorelle e il padre sono determinati ad andare avanti in attesa di un ritorno alla vita normale. Coltivano l'orto, riparano il sistema idrico, recuperano materiali di scarto, si ingegnano per tentare di conservare almeno una parvenza della loro esistenza precedente. Ma i pericoli, le minacce, le calamità si susseguono, e Nell ed Eva comprendono di dover trovare un modo nuovo, solo loro, di divenire adulte e di vivere in un ambiente che non sarà più quello di un tempo. E che questo modo passa attraverso un'alleanza difficile e complessa con la natura, che innanzitutto va conosciuta, compresa e non violentata.
13

Good omens. Le belle e accurate profezie di Agnes Nutter, strega

Pratchett, Terry ; Gaiman, Neil
Editore: Mondadori
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto FANTASY
Il mondo finirà sabato. Sabato prossimo. Subito prima di cena, secondo «Le belle e accurate profezie di Agnes Nutter, strega», l'unico libro di profezie assolutamente accurato al mondo, scritto nel 1655. Le armate del Bene e del Male si stanno ammassando e tutto sembra andare secondo il Piano Divino. Non fosse che un angelo un tantino pignolo e un demone che apprezza la bella vita non sono proprio entusiasti davanti alla prospettiva dell'Apocalisse... Ah, e pare anche che qualcuno si sia perso l'Anticristo. Metti insieme Terry Pratchett e Neil Gaiman... e si scatenerà l'inferno. In un modo fantastico. Già pubblicato da Mondadori con il titolo «Buona apocalisse a tutti!», «Good Omens» è ora una serie televisiva.
14

RSDIUG. Roma sarà distrutta in un giorno

Recchioni, Roberto
Editore: Feltrinelli
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto FANTASCIENZA
Cinque del mattino, sul litorale di Ostia. Un gigantesco mostro, alto più di cento metri, emerge dal mare. E avanza verso la città, cominciando a devastarla. Mentre questa catastrofe si abbatte su Roma, alcuni personaggi vedono la propria vita cambiare. Come si affronta l'apocalisse, a livello personale? Si incrociano le storie e i destini di un ragazzino senegalese, di una pendolare di mezza età, della sindachessa in vacanza, di un ragazzotto di Roma sud che vorrebbe solo restare sbracato sul divano... e, tra gli altri, perfino di qualcuno molto importante, che risiede a San Pietro.
15

Apocalisse a domicilio

Bianchi, Matteo B.
Editore: Marsilio
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
Un giovane autore televisivo milanese, immerso nella routine massacrante del mondo dello spettacolo, riceve la predizione che nessuno vorrebbe mai: una sensitiva - tramite il fratello - gli pronostica due mesi di vita. È questa l'apocalisse che raggiunge a casa il protagonista del nuovo romanzo di Matteo B. Bianchi mettendo un uomo di fronte ai conti in sospeso della propria vita, all'amore nelle sue diverse declinazioni, alle domande che preferiamo non farci. B. Bianchi racconta l'epica quotidiana, perché tutte le apocalissi, per quanto piccole e private, si nascondono nelle pieghe di ogni giorno.
16

L'Angelo dell'abisso

Bordage, Pierre
Editore: Frassinelli
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto FANTASCIENZA
L'Europa è devastata da una nuova crociata e la pace, in realtà un'effimera tregua, è assicurata solo dalla figura del leggendario Arcangelo Michele, fondamentalista blindato nella sua roccaforte in Romania, e dalle sue legioni, forti del sostegno popolare. La democrazia è solo un ricordo, dall'America in crisi non arrivano più fondi, e i cieli sono solcati da bombardieri che turbano il sonno degli europei. In questo scenario da apocalisse, il dodicenne Pibe, sopravvissuto per miracolo, si ritrova all'improvviso orfano tra le macerie ancora fumanti della sua casa. Tra i giovani saccheggiatori accorsi nel tentativo di procurarsi cibo, abiti e denaro, e i miliziani che tentano di eliminarli, Pibe sceglie di seguire la banda degli adolescenti. Incontra così Stef, una ragazzina di pochi anni più grande di lui, dalla personalità bizzarra e dalle risorse infinite: di una bellezza pura e conturbante, scaltra, forse un po' veggente, misteriosa. Pibe ne resta subito ammaliato e la segue senza sapere perché. La loro meta, Pibe la scoprirà solo dopo un lungo viaggio verso oriente, e verso la verità. Tra distopia e realtà, "L'angelo dell'abisso" è un romanzo di azione e riflessione sui mali del nostro tempo e le loro possibili conseguenze, raccontato attraverso lo sguardo senza filtri del suo giovanissimo protagonista. Come in "La svastica sul sole - The man in the high castle" di Dick o "1984" di Orwell, Bordage immagina un possibile futuro che rilegge il presente.
17

Apocalisse. Il libro della rivelazione di san Giovanni

Castelli, Alfredo ; Roi, Corrado
Editore: Sergio Bonelli
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto GIALLO THRILLER e HORROR
Un libro evento, un’occasione unica per vedere al lavoro insieme una coppia di straordinari artisti del fumetto. Alfredo Castelli scrive, per la prima volta al mondo, la fedele trasposizione a fumetti dell’ultimo e più visionario libro del Nuovo Testamento: l’Apocalisse di Giovanni. Un racconto visionario che ha trovato, attraverso le matite di Corrado Roi, la rappresentazione più efficace e stupefacente.
18

I Diari dell'apocalisse

London, Jack
Editore: Piano B
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
Nove racconti e saggi di Jack London nei quali ricorre il tema della rivoluzione sociale, che attraverso la radice primitiva dell'uomo si proietta dal presente verso il futuro; le riflessioni scientifiche sulla sovrappopolazione e sul destino dell'uomo; delle storie di fantascienza che anticiparono il genere. Al centro dei nove scritti c'è sempre l'uomo e il suo cammino: il filo conduttore di tutti questi scenari cupi è il Bene Superiore, che l'uomo deve cercare a raggiungere. Davide Sapienza, tra i maggiori esperti e traduttori internazionali di Jack London, ha creato una sequenza non cronologica per creare l'impressione di uno svolgersi narrativo dell'inconscio profondo londoniano, con il risultato di avere messo in evidenza un diario apocalittico, prima sottotraccia nella produzione dello scrittore americano, e adesso finalmente evidente in questo volume. Infine, oltre alla prefazione del curatore, un'appendice inedita e curiosa, un breve scritto scoperto nel 2007 da una docente americana, di inquietante attualità.
19

Grasshopper Jungle

Smith, Andrew <1965- >
Editore: Mondadori
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
"Ho letto da qualche parte che gli esseri umani sono geneticamente predisposti a documentare la storia. Crediamo che questo ci impedirà di commettere stupidaggini in futuro. Ma anche se abbiamo coscienziosamente archiviato complesse testimonianze di tutto ciò che è stato fatto, siamo comunque riusciti a combinare stronzate sempre più assurde. Questa è la mia e la nostra storia." Ealing, Iowa: Austin e il suo migliore amico Robby per caso si ritrovano alle prese con un'armata scatenata e inarrestabile di mantidi religiose giganti, affamate, arrabbiate e molto molto eccitate, che hanno tutta l'intenzione di distruggere l'universo. Peccato che soltanto i due ragazzi sembrino essere coscienti dell'apocalisse che sta per abbattersi sull'umanità, e che entrambi, oltre a dover salvare il mondo, debbano anche affrontare l'enorme confusione che hanno in testa. Pure loro sono affamati, arrabbiati e molto molto eccitati... Con "Grasshopper Jungle", Andrew Smith riesce a dare vita a un racconto al tempo stesso intenso e ironico, complesso e irriverente, unico e coraggioso. Un libro che nella sua folle originalità restituisce tutti i colori, gli umori e i dubbi di un momento della vita spaventosamente meraviglioso.
20

Apocalisse per principianti

Dickner, Nicolas
Editore: Keller
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
Estate del 1989. Caricata in fretta e furia sulìa vecchia Lada, stretta tra scatolette di conserva, sacchi di riso e una collezione di bibbie in aramaico, Hope Randall sbarca a Rivière-du-Loup, Canada, in fuga dalla fine del mondo. Con lei la madre e il destino dei membri della sua famiglia: ricevere la visione dell'apocalisse, un sogno in technicolor che preannuncia la catastrofe fin nei minimi dettagli, con tanto di giorno e ora. Peccato però che per ciascuno siano diversi. Non resterebbe che trovare un luogo per attendere l'inevitabile, magari con la convinzione che questa sia la volta giusta e, invece, la giovane Hope resiste, affrontando il mondo in modo razionale e con metodo scientifico e, soprattutto, trovando conforto nella compagnia di Mikey Bauermann, giovane rampollo di un clan che produce cemento da generazioni, soggiogato dal fascino delle sue lentiggini. Attorno a loro il mondo vive gli anni Ottanta e assiste alla caduta del Muro di Berlino, alla Guerra del Golfo, all'arrivo del tofu... Tutto sembrerebbe procedere normalmente, ma nulla si può prevedere se si è una Randall e si ha appuntamento con la fine del mondo!
21

Internet apocalypse

Gladstone, Wayne
Editore: Multiplayer Edizioni
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto FANTASCIENZA
Il World Wide Web è scomparso. Nessuno, nemmeno il Presidente degli Stati Uniti, è in grado di trovare un segnale Wi-Fi e accedere alla Rete. La gente va nel panico, l'economia si paralizza e il mondo scivola lentamente nel caos. L'apocalisse di Internet ha avuto inizio. Per Gladstone, disilluso impiegato newyorchese, è un duro colpo: niente più Facebook, niente più Twitter, niente più Youtube, niente più pornografia online... ma la vita va avanti, e i cittadini di New York trovano presto nuovi, bizzarri metodi per passare il tempo offline e senza social network. Girano comunque voci che, da qualche parte, tra i grattacieli della Grande Mela, si nasconda Internet... ma chi l'ha rubato, e per quale motivo? Armato solo del suo borsalino, della sua fiaschetta di whisky e della sua ironia, Gladstone si imbarca in un'esilarante odissea in compagnia dell'immaturo blogger Tobey e della sensuale webcam girl Oz, per scoprire la verità e riportare il Web alla normalità. Ci vorrebbe un Messia per restituire Internet all'umanità... ma sarà Gladstone all'altezza del compito?
22

Exit Roma

Scandurra, Enzo
Editore: Castelvecchi
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
La premonizione apocalittica che incombeva sulla città si è infine avverata: la Città Eterna è un organismo in putrefazione dove Crisi Economica ed Epidemia hanno sconvolto ogni cosa. Il centro abbandonato alla barbarie offre uno scenario desolante popolato di cani randagi e altri animali in fuga che si aggirano in cerca di cibo, di carovane che vagano cantando l'Apocalisse di Giovanni e di bande che si fronteggiano per sopravvivere. Eppure gira voce che da qualche parte in città esista una comunità rinata che, praticando una forma di comunismo primitivo, ha trovato una nuova speranza. Davide, lasciato dalla moglie in seguito a un incidente, è rimasto a vivere da solo nel suo quartiere behe, dove nostalgicamente resiste sforzandosi di condurre una vita normale fatta di visite ai conoscenti e piccole commissioni. Quando però la situazione comincerà a precipitare minacciando la sua vita e quella dei pochi che ancora si ostinano a tenere duro nel quartiere, si troverà suo malgrado a dover prendere una decisione estremamente rischiosa.
23

The Passage

Cronin, Justin
Editore: Mondadori
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto GIALLO THRILLER e HORROR
In una remota base militare in Colorado il governo degli Stati Uniti conduce esperimenti su un virus in grado di rendere più forti gli esseri umani, preservandoli da malattie e invecchiamento. Cavie umane sono dodici condannati a morte e una bambina. Ma qualcosa va storto: i detenuti si trasformano in creature assetate di sangue e fuggono dalla base, seminando morte e distruzione. In un attimo gli eventi precipitano e tutto ciò che rimane agli increduli sopravvissuti è la prospettiva di una lotta interminabile, di un futuro governato dalla paura del contagio, della morte e di un destino ancora peggiore. L'unica speranza è rappresentata da Amy, piccola superstite del fallimentare esperimento: su di lei il virus ha avuto effetti particolari e ora il destino dell'umanità è nelle sue mani. Sarà l'agente dell'FBI Brad Wolgast a salvarla da una fine terribile e a iniziare con lei un'incredibile odissea per liberare finalmente il mondo dall'apocalisse in cui è precipitato.
24

L'Apocalisse rimandata ovvero Benvenuta catastrofe!

Fo, Dario
Editore: Guanda
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
Un bel mattino, a Milano, a Roma, o in qualsiasi altra città del mondo, le lampadine non si accendono, il frigorifero è spento, niente caffè al bar, niente benzina alle pompe. In un batter d'occhio crollano banche e assicurazioni, il denaro non vale più. Il panettiere con forno a legna è preso d'assalto, tornano in auge le biciclette e l'energia prodotta dal sole, dal vento e dai combustibili vegetali finalmente si afferma. Le guerre del petrolio non hanno più ragione di esistere. I potenti di turno rimangono intrappolati nelle loro ville superprotette e superaccessoriate, mentre i politici e i religiosi paludati smettono di fare chiacchiere inutili e razzolano insieme agli altri affamati. Le città si svuotano e si riempiono di nuovo le campagne. E ovunque si ritorna spontaneamente a riunirsi, a discutere.
25

Voi non ci sarete. Cronache dalla fine del mondo

[Bertante A. (cur.)]
Editore: Agenzia X
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
L'apocalisse è una delle suggestioni più antiche del genere umano, ma se un tempo era evocata solo da veggenti e profeti, oggi invade minacciosa gli schermi al plasma, si dilata all'infinito, si spalanca sotto i piedi e deflagra nelle vite quotidiane. Diventa normalità, una merce come un'altra, tesa a renderci indifferenti persino all'inquietudine che si scatena dentro i nostri corpi. Immaginare la catastrofe non è quindi un esercizio di stile o un artificio retorico, piuttosto un'azione di fantasia diretta per svelare ciò che si nasconde sotto il velo dell'emergenza. Le voci di questo libro provano a inventare come sarà. Come sarà l'epilogo, lo sfaldarsi dell'unica realtà che conosciamo. Già nel titolo, provocatoriamente, ci dicono &quot;Voi non ci sarete&quot;. Scelti dallo scrittore e critico Alessandro Bertante, gli esponenti di una nuova scena letteraria, tutti tra i venti e i trent'anni, narrano la fine del mondo.
26

Bringer

Scavuzzo, Giuliano
Editore: La corte Editore
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto FANTASCIENZA
2081. Il pianeta è stato devastato da un cataclisma causato dall'inquinamento. I Bringer, grazie alla loro straordinaria capacità di ricevere doni dalle vite precedenti, hanno sventato l'apocalisse. Sono loro a governare il mondo ora, sfruttando lo mnemonium, un potente materiale proveniente da un asteroide che permette di abbassare le temperature e rendere l'aria respirabile. Efi vive nella Città di Cristallo, circondata da Bianche Mura alte centinaia di metri. Anche lei dovrebbe essere una Bringer, ma alla soglia del suo ventesimo compleanno non ha mai sperimentato un bring-back delle esistenze passate, e se ciò non dovesse accadere, verrà esiliata nel mondo dei fermi. Mossa dal desiderio di scoprire il mistero della sua identità, Efi, insieme a Garth e Lake, intraprenderà un viaggio pericoloso e incredibile. In fuga verso la Foresta dei Grandi Alberi, dimora dei ribelli Outcast, scoprirà la sua vera natura e, soprattutto, che il mondo che la circonda nasconde terribili segreti.
27

Gli Angeli dello sterminio

Testori, Giovanni
Editore: Feltrinelli
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
Testori scrisse questo breve romanzo per raccontare l'Apocalisse a Milano, che poi è il mondo di Testori. Ma "Milano viene nominata una sola volta, ha quasi perso il proprio nome per diventare simbolo di ogni Città maledetta; i morti si accumulano, del Duomo non restano in piedi che le pareti laterali; motociclisti a bordo di Yamaha sventolano bandiere con uno slogan franchista; l'incendio apocalittico parte dal carcere di San Vittore, dove un ragazzo sta morendo di droga; un feto muore all'ultimo piano di un palazzo; 'le libertà son tutte finite', il tempo non esiste più; san Carlo uscito dall'urna si mescola ai carcerati e alla folla di un 'lungo verme processionale' come quello barocco della peste ('sterminio' l'aveva chiamata all'epoca un frate cappuccino); il moderno Giovanni, indegno emulo dell'Evangelista, scrive da defunto l'estremo libro dell'umanità. Eppure sotto una disperazione così abnorme e un così assurdo delirio d'onnipotenza, dietro un così commovente sprezzo del ridicolo, io ci leggo una strana dolcezza - come se qualcosa, in quell'anno passato in ospedale, si fosse chiarito e intenerito nell'anima di Testori." (dalla prefazione di Walter Siti)
28

V for Vangelo

Fabbri, Daniele
Editore: Shockdom
Reparto TEMPO LIBERO
Sottoreparto UMORISMO e FUMETTI
I ricavi della Multinazionale Cattolica non sono più quelli di una volta e quindi Dio decide di esternalizzare l'attività su altri pianeti e chiudere la Terra mandando la tanto attesa Apocalisse. A ribellarsi al volere del padre sarà suo stesso figlio, Gesù, che cacciato sulla Terra, privo dei suoi poteri, si ribella mettendosi a capo di un gruppo di sovversivi scalcinati per provare a fermare il piano del Padre. Come un novello Che Guevara proverà a guiderà la lotta per cercare di riportare i terrestri a riconquistare il loro futuro. Tra situazioni surreali, black humour, e critica alla società Italiana va in scena il nuovo racconto satirico di Stefano Antonucci e Daniele Fabbri.
29

Signal to noise

Gaiman, Neil ; McKean, Dave
Editore: Edizioni BD
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto FANTASCIENZA
Da qualche parte, a Londra, un regista cinematografico sta morendo di cancro. La prossima sfida, la più grande: il film della sua vita doveva essere la storia degli abitanti di un villaggio europeo mentre affrontano l'avvicinarsi della fine dell'anno 999 d.C, le ultime ore prima di quella che è attesa come l'Apocalisse. Adesso, questa storia non sarà mai raccontata. Ma nella sua testa le riprese del film continuano, anche se nessuno vedrà mai il risultato. A parte lui.
30

Auro Ponchielli contro la fine del mondo. Un'apocalisse comica con ampliamento di coscienza incorporato

Pozzetti, Alessandro
Editore: NNE Editore
Reparto NARRATIVA
Sottoreparto ALTRA NARRATIVA
Nel giro di soli tre giorni, mentre una pioggia incessante infuria sul mondo intero ed eventi inspiegabili sembrano annunciare la fine dell'umanità, una schiera di personaggi del tutto singolari si vedrà costretta a rinunciare alla propria quotidianità per abbracciare un destino più grande, nel tentativo di sventare il più tragico e assurdo dei complotti. In un susseguirsi di colpi di scena, un romanzo che ammicca alla cultura pop, ai B-movie e alle isterie contemporanee. La fine del mondo come non è mai stata raccontata.

Pubblicato in DATI il 04/05/2020

Tags: APOCALISSE, BIBLIOGRAFIE, NARRATIVA

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE