La vetrina di Leggere

Ogni settimana vengono pubblicati in Italia un numero significativo di libri (una media di 400 libri a settimana solo per i 4 grandi distributori Messaggerie, Mondadori, Ali e Giunti che comunque da soli rappresentano circa il 75% del sell-out di Varia). Tra questi la redazione di Leggere arricchisce, libro alla mano, i metadati di quelli più indicati e interessanti per le Biblioteche di Pubblica Lettura (circa 400 a settimana) sulla base dei dati storici di acquisto delle proprie biblioteche clienti e dei dati di vendita di mercato*: questi titoli sono quelli settimanalmente proposti nella Vetrina.

Ogni vetrina contiene libri per Ragazzi, Fiction, Manualistica e Saggistica. Vengono esclusi dalla selezione i testi scolastici e parascolastici, i manuali universitari o comunque troppo specialistici (a cui però è dedicata una bibliografia mensile per soddisfare le esigenze delle biblioteche universitarie clienti), materiale non librario (ad eccezione degli audiolibri).

Tascabili, Riedizioni e Nuove edizioni

Non ci sono trattamenti particolari per i libri tascabili mentre si riserva un controllo particolare alle riedizioni e alle nuove edizioni.

Con riedizione si intendono tutte le pubblicazioni successive alla prima che risultano pressoché invariate rispetto alla prima pubblicazione, se invece un’opera già edita viene ripubblicata da un nuovo editore o presenta una variazione significativa nelle responsabilità (autore, traduttore, curatore) viene considerata nuova edizione (per saperne di più leggi "Gli oggetti della descrizione bibliografica")

In generale le riedizioni vengono escluse dalla vetrina a meno che non rispecchino determinati parametri:

- viene dichiarata esplicitamente che è un’edizione aggiornata

- sono passati meno di 10 anni dall’edizione precedente (5 per i libri per bambini, 2 per i manuali specialistici)

- ci sono sostanziali differenze nelle due edizioni

Tendenzialmente si dà comunque precedenza a opere mai edite nella costruzione della vetrina preferendo inserire le riedizioni che rispecchiano questi parametri e le nuove edizioni in bibliografie periodiche per consentire ai bibliotecari di poter eventualmente svecchiare le proprie collezioni.

 

Una piccola nota:

La produzione editoriale non è costante durante l’anno ma alterna momenti di picco in cui la produzione è molto ricca a momenti di produzione scarsa (per numero e qualità). Per garantire una certa uniformità nelle vetrine e una scelta quanto più varia e di qualità, soprattutto per chi si affida a Prospectus, la redazione di Leggere costruisce la vetrina secondo un ordine di priorità inserendo immediatamente le novità più importanti e il resto delle novità in funzione del panorama più ampio della produzione editoriale.

 

* Vi ricordiamo inoltre che le Biblioteche di Pubblica Lettura clienti di Leggere, che rappresentano circa il 59% del panorama italiano sulla base del posseduto, acquistano oltre l’80% dei titoli Novità afferenti a soli 138 Editori.

 


Pubblicato in STRUMENTI il 07/01/2021

Tags: