Premio Strega e Premio Bancarella

Le biblioteche confermano la validità e il successo dell’opera vincitrice?

Luglio è il mese di due dei premi letterari più importanti in Italia: il Premio Bancarella e il molto discusso Premio Strega. Anche quest’anno non sono mancate polemiche poiché, mentre il primo è dichiaratamente legato per sua natura al mondo dell’editoria, il criterio di selezione e votazione del secondo non è così trasparente, tanto da sollevare dubbi circa le influenze delle grandi case editrici sui candidati.

Il Premio Bancarella, nato nel 1953 ad opera dei Librai ambulanti Pontremolesi che erano soliti incontrarsi una volta all’anno per confrontarsi sull’andamento del lavoro e discutere circa i prodotti editoriali, è l’unico premio in Italia interamente gestito da librai. Il Comitato Organizzativo analizza i libri segnalati dai librari valutando sia il valore letterario dell’opera sia il suo successo nelle vendite. Una volta selezionati i finalisti gli editori, i librai e gli scrittori si impegnano nella promozione delle opere che saranno poi valutate e votate dal Collegio degli Elettori formato da 300 librai.

Diversamente, il Premio Strega ruota intorno agli “Amici della domenica”, un gruppo di 400 uomini e donne di cultura. Tra tutti i libri dell’anno solo quelli appoggiati da almeno 2 candidature arrivano al Comitato Direttivo che ne seleziona 12. Si procede a una prima votazione dei 400 che definisce i 5 libri finalisti. Dopo 15 giorni avviene la seconda votazione degli Amici della Domenica che sancisce il libro vincitore. Essendo un premio molto ambito per la risonanza che ha sia in Italia che all’estero, ogni anno è alla base di molte polemiche circa le pressioni che alcune grandi case editrici farebbero sui giurati e sulla commissione di selezione.

La vittoria di un premio letterario è accompagnata da grande prestigio a cui spesso, ma non sempre, segue un buon successo a livello di vendite e di notorietà per lo scrittore.

Le biblioteche confermano la validità e il successo dell’opera vincitrice?

 

Vincitore Premio Strega 2018 : La ragazza con la Leica di Helena Janeczek

Classifica dei selezionati Premio strega 2018 per le biblioteche

  1. “Resto qui” di Marco Balzano
  2. “La ragazza con la Leica” di Helena Janeczek (97 punti)
  3. “Questa sera è già domani” di Lia Levi (60 punti)
  4. “La corsara” di Sandra Petrignani (42 punti)
  5. “Il gioco” di Carlo D’Amicis (33 punti)

  

Vincitore Premio Bancarella 2018 : Tutto questo ti darò di Dolores Redondo

Classifica dei selezionati Premio Bancarella 2018 per le biblioteche

  1. “La regina del silenzio” di Paolo Rumiz
  2. “Tutto questo ti darò” di Dolores Redondo(78 punti)
  3. “Anna che sorride alla pioggia” di Guido Marangoni (69 punti)
  4. “L’assassinio di Florence Nightingale Shore” di  Fellowes (68 punti)
  5. “I fantasmi dell’impero” di  ConsentinoDodaro, Panella (55 punti)
  6. “Nostalgia del sangue” di Dario Correnti(49 punti)

  

Vincitore Premio Strega 2019 : M. Il figlio del secolo di Antonio Scurati

Classifica dei selezionati Premio strega 2019 per le biblioteche

  1. “M. Il figlio del secolo” di Antonio Scurati
  2. “Fedeltà” di Marco Missiroli (92 punti)
  3. “Il rumore del mondo” di Benedetta Cibrario (65 punti)
  4. “Addio Fantasmi” di Nadia Terranova (62 punti)
  5. “La straniera” di Claudia Durastanti (49 punti)

  

Vincitore Premio Bancarella 2019:  “Il ladro gentiluomo” di Alessia Gazzola

Classifica dei selezionati Premio Bancarella 2019 per le biblioteche

  1. “Il ladro gentiluomo” di Alessia Gazzola
  2. “Come una famiglia” di Giampaolo Simi (42 punti)
  3. “Preludio a un bacio” di Tony Laudadio (10 punti)
  4. “Prima che te lo dicano gli altri” di Marino Magliani (9 punti)
  5. “Dove il destino non muore” di Elisabetta Cametti (6 punti)
  6. “Évelyne” di Marco Scardigli (5 punti)

 

 

 

 


Pubblicato in DATI il 22/07/2019

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE