Speciale manuali universitari

Tendenzialmente in vetrina non vengono inseriti i manuali molto specializzati/universitari che arrivano alla nostra redazione. Per dar loro risalto, avendo Leggere anche numerose biblioteche universitarie tra i propri clienti, abbiamo deciso di pubblicare delle bibliografie mensili contenti alcuni dei manuali passati per la redazione nel mese di aprile e non selezionati per la vetrina.

Trovi altri titoli nella bibliografia accessibile sul nostro sito

1

Cyber forensics e indagini digitali. Manuale tecnico-giuridico e casi pratici

[Aterno Stefano; Cajani Francesco; Costabile Gerardo]
Editore: Giappichelli
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto DIRITTO
Il Manuale ha lo scopo di guidare magistrati, investigatori, avvocati, consulenti tecnici e studiosi della materia nel mondo delle indagini digitali, affrontando ogni tematica con approfonditi approcci tecnici e con l'analisi delle connesse problematiche giuridiche. Elementi informatici di base, aspetti tecnici dell'acquisizione e dell'analisi della digital evidence, ispezioni e perquisizioni informatiche (online e nel Cloud), intercettazioni dei sistemi di instant messaging, captatore informatico, Internet, posta elettronica, log file, data retention, appostamenti informatici, cooperazione internazionale e richieste agli Internet Service Provider sono alcuni dei temi trattati anche alla luce delle recenti sentenze di merito e di legittimità. Sono presenti inoltre casi pratici d'interesse nazionale ed internazionale, consultabili online. Prefazione di Giorgio Spangher e Filippo Spiezia.
2

Fragilità della persona nel processo penale (La)

[Spangher G. (cur.); Marandola A. (cur.)]
Editore: Giappichelli-Linea Professionale
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto DIRITTO
Muovendo da un'analisi dell'art. 3 Cost., il quale prevede che tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali e che spetta alla Repubblica rimuovere gli ostacoli che limitano di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini e impediscono il pieno sviluppo della persona umana, il volume ha inteso valutare come la regola del c.d. principio di non discriminazione, ivi contenuta, affronti, sul versante normativo e applicativo, le situazioni soggettive di fragilità. L'opera si è prefissata l'obiettivo di analizzare come realisticamente le situazioni soggettive trovino realmente tutela e protezione all'interno di percorsi differenziati. Si è inteso, ancora, valutare la ragionevolezza e le proporzionalità delle ulteriori distinzioni che si vorrebbero introdurre attraverso una ponderata analisi dei beni e degli interessi posti a confronto. Nell'ambito dei diversi contributi riportati nel testo, si è cercato, altresì, di verificare come questi dati tengano (o meno) anche conto di quanto previsto dall'art. 2 della Costituzione ove si stabilisce che la Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo, sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale. Si tratta, all'evidenza, del principio di coesione sociale chiamato ad integrare i riferiti criteri valutativi delle diverse situazioni poste a confronto nei singoli elaborati in cui le situazioni di fragilità sono analizzate, nell'ambito delle differenti discipline e argomenti, in un'ottica prospettica funzionale ad una loro piena ed effettiva tutela.
3

Conflitto, contrattazione, cooperazione e potere. Introduzione alla teoria dei giochi

Dehez, Pierre
Editore: Giappichelli
Reparto SCIENZA E TECNOLOGIA
Sottoreparto SCIENZE ESATTE
La teoria dei giochi concerne le decisioni in interazione; questo libro ne offre un manuale introduttivo, scritto per essere accessibile ad un pubblico vasto, più ampio di quello legato alle discipline economiche ed è indirizzato anche agli studenti di giurisprudenza e di scienze politiche e, più in generale, a tutti gli studenti delle scienze sociali. "Conflitto, contrattazione, cooperazione e potere. Introduzione alla teoria dei giochi" segue un percorso che va dal non cooperativo al cooperativo; il tratto distintivo del libro risiede nel rilievo dato ai giochi cooperativi ed alle loro applicazioni normative. I temi sono trattati in modo rigoroso e con approfondimenti, ma, al fine di preservare il carattere introduttivo e l'ampiezza del pubblico di riferimento, la matematica è stata utilizzata ad un livello volontariamente limitato ed alcuni difficili sviluppi concettuali non sono stati trattati, quali ad esempio l'informazione incompleta o l'utilità non trasferibile.
4

Struttura e funzioni dei preamboli costituzionali. Studio di diritto comparato

Longo, Fabio
Editore: Giappichelli
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto DIRITTO
Oggetto di questo studio monografico sono i preamboli costituzionali: segmenti testuali che precedono gli articolati delle costituzioni, rappresentandone le porte di ingresso e, generalmente, esponendo i motivi che hanno guidato l'azione del potere costituente. Per effetto dei processi di imitazione e circolazione, tali formule introduttive sembrano, oggi, rientrare a pieno titolo fra le strutture del cosiddetto "costituzionalismo globale". Attraverso l'analisi dei preamboli delle costituzioni vigenti e di alcuni esempi storici paradigmatici, l'Autore ne identifica le peculiarità stilistiche e contenutistiche e classifica le ragioni che, nella prospettiva degli estensori dei testi costituzionali, hanno giustificato la scelta di premettere un testo introduttivo all'articolato, prefigurando le mete che essi hanno visto (o che ad essi è parso di vedere) all'orizzonte. La scelta intorno all'inclusione ovvero all'omissione del preambolo è, in definitiva, indicativa del dilemma tra la valorizzazione del "pre-detto" (per le costituzioni con preambolo) e quella del "pre-non-detto" (per le costituzioni senza preambolo), tra i presupposti esplicitati e quelli non espressi. Il libro offre, da una prospettiva peculiare e in parte inesplorata, un'occasione per indagare, più in generale, il tema del rapporto fra i testi giuridici e i rispettivi "premesso che...".
5

Nuovo Welfare sussidiario e fattore religioso. Ragioni, limiti e contraddizioni

D'Angelo, Giuseppe <1969- >
Editore: Giappichelli
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto DIRITTO
Qual è ad oggi la relazione che intercorre tra dimensione giuridica del fenomeno religioso e processi evolutivi del sistema di Welfare? Quale e quanto spazio è riservato alle istanze di tutela della libertà religiosa all’interno del Welfare sussidiario in formazione? Quale la considerazione di cui gode il fattore religioso in quanto fonte di ispirazione dell’agire economico-sociale e volano per l’innovazione e lo sviluppo nell’ottica delineata dall’art. 4, comma 2, della nostra Costituzione? Quali le prospettive per una migliore valorizzazione di questo apporto e quali le strade da percorrere per il raggiungimento di questo obiettivo? Sono queste le fondamentali domande che il volume si pone e alle quali si propone di fornire una prima, provvisoria e parziale, risposta. Ciò nella convinzione per cui il futuro del Welfare sussidiario non possa prescindere da un nuovo equilibrio operativo tra le pur ineludibili esigenze di delimitazione degli ordini distinti del sacro e del secolare e l’altrettanto urgente valorizzazione, in una prospettiva, costituzionalmente doverosa, di reale inclusione delle differenze, del contributo delle svariate forme di manifestazione del pluralismo e dei molteplici fattori di ispirazione dell’agire economico-sociale, ivi comprese quelle che si rifanno alla religione.
6

Proporzionalità della pena. Profili di diritto penale e costituzionale (La)

Viganò, Francesco
Editore: Giappichelli
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto DIRITTO
Negli ultimi anni si sono moltiplicate, in Italia, le pronunce di incostituzionalità che si fondano sulla violazione del canone, non scritto, della proporzionalità della pena. Ma qual è il fondamento dell'idea che la pena debba essere "proporzionata" rispetto al delitto, al di fuori della logica arcaica del taglione? Quali sono i criteri che consentono di valutare tale rapporto? È veramente possibile individuare "la" pena proporzionata al reato? E, ancora, qual è il limite del sindacato costituzionale sulle scelte compiute dal legislatore in materia di sanzioni penali, o "quasi-penali"? Questo volume prova a fornire una risposta a questi interrogativi, anche sulla scorta di un'ampia analisi comparata delle giurisprudenze di altre corti omologhe, nazionali e internazionali, che hanno enucleato anch'esse un principio di proporzionalità della pena, pur nel silenzio serbato sul punto dalle rispettive carte dei diritti.
7

Piano nella liquidazione giudiziale con esercizio provvisorio. Aggiornato con il Correttivo del CCII, la l. 159/2020 e l. 176/2020 (Il)

Ferri, Andrea <1967- >
Editore: Giappichelli
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto DIRITTO
In questo libro l’autore si cimenta sul tema dei profili aziendalistici e giuridici delle crisi aziendali e dei piani di risanamento, in una fase economica particolarmente critica, dopo un ventennio di crisi dei mercati che ha colpito diffusamente il sistema delle imprese. Il lettore potrà trovarvi materiali fruibili nella propria attività professionale di commercialista, avvocato o consulente di direzione aziendale tramite esperienze concrete particolarmente numerose e significative, documentate da indagini empiriche estese all’intero territorio nazionale, a cui l’autore ha partecipato attivamente. Un ulteriore tema è rappresentato dalla imminente introduzione in Italia del Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza, che costituisce una riforma organica e sistematica dell’intera legge fallimentare, alla quale lo sviluppo del lavoro si è ampiamente raccordato. Il libro risulta particolarmente attuale, ma, andando al di là della situazione contingente, intende valorizzare la cultura della vigilanza e della prevenzione della crisi di impresa, stabilendo metodologie scientifiche per la determinazione della continuità aziendale quale deadline obbligata per l’organo di governance, sulle determinazioni sancite dalle norme codicistiche in materia di scelta dello strumento di risoluzione della crisi. Il raccordo con la legge fallimentare oggi e con il CCII domani, viene affrontato dall’autore mediante casi pratici di piani di risanamento che forniscono spunti di riflessione utili ad approfondire una materia particolarmente delicata, multi disciplinare ed in costante evoluzione. L’assunto fondamentale è quello dell’emersione anticipata della crisi d’impresa, che ne consente un più probabile caso di successo nel piano risanamento, reso possibile da idonei strumenti e meccanismi organizzativi, concorrendo a preservare il valore aziendale.
8

Responsabilità genitoriale. Aspetti civili, penali e internazionali (La)

Anceschi, Alessio
Editore: Maggioli Editore
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto DIRITTO
L'opera si pone quale strumento utile al professionista per affrontare le problematiche e le questioni inerenti i rapporti genitori-figli, sul piano civilistico, penalistico e, altresì, internazionale. La trattazione delle singole tematiche è accompagnata dall'analisi della relativa giurisprudenza. Particolare rilievo è dato alle tipologie di tutela accordate ai figli e alle diverse forme di responsabilità dei genitori nei confronti dei figli stessi, nonché dei terzi. Completano l'opera i riferimenti alla normativa sovranazionale in materia di prole e, in particolare, di minori.
9

Tra diritti fondamentali e principi generali della materia penale. La crescente influenza della giurisprudenza delle corti europee sull'ordinamento penale italiano

[Grasso G. (cur.); Maugeri A. M. (cur.); Sicurella R. (cur.)]
Editore: Pisa university press
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto DIRITTO
Il presente volume intende rappresentare un contributo alla riflessione scientifica sulla crescente influenza della giurisprudenza delle Corti europee sull'ordinamento penale nazionale, sui suoi principi generali e sulla stessa estensione del concetto di materia penale. Le molteplici ricadute sul diritto penale nazionale della tutela multilivello dei diritti fondamentali sollecitano un esame approfondito dei complessi rapporti, tra le diverse Corti chiamate ad apprestare protezione a tali diritti - Corti europee e Corte costituzionale -, nonché del ruolo centrale del giudice ordinario, onerato dell'obbligo di interpretazione conforme del diritto penale interno rispettivamente alla Costituzione, al diritto dell'Unione europea (ed alla Carta dei diritti fondamentali dell'Unione) e alla CEDU, quali vivificati dall'opera ermeneutica delle Corti di riferimento. La prima sezione del presente volume è tesa ad operare una sistematizzazione ed una razionalizzazione delle predette questioni, tenendo conto delle diverse prospettive penalistica e costituzionalistica, nell'ottica della valorizzazione dell'approccio multilivello e del dialogo tra le Corti coinvolte in questo complesso lavorìo ermeneutico. La seconda sezione del volume, dedicata alla tematica delle misure di prevenzione antimafia, rappresenta una sorta di campo applicativo d'elezione delle questioni esaminate nella prima sezione, con particolare riguardo al sistema CEDU. La sentenza della Corte EDU nel caso De Tommaso c. Italia ha innescato infatti un virtuoso processo di rimodellamento interpretativo della disciplina nazionale di riferimento, coinvolgendo sia la giurisprudenza ordinaria, sia quella costituzionale, che ha portato ad una più ampia riflessione scientifica sul tema.
10

Disciplina dei reati in materia di stupefacenti (La)

Bologna, Santi ; Spitaleri, Alfredo;Bosco, Alessandro
Editore: Maggioli Editore
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto ANTROPOLOGIA e SOCIOLOGIA
Forte della consolidata esperienza degli Autori, l'opera si pone quale strumento utile al Professionista per affrontare la trattazione dei reati in materia di stupefacenti, nell'ambito dell'aula giudiziaria. Aggiornato alla recente giurisprudenza, il volume costituisce una vera e propria guida, privilegiando l'analisi degli aspetti operativi e processuali e fornendo una rassegna giurisprudenziale al termine di ogni singolo capitolo. L'opera si completa di un dettagliato indice analitico che permette un'agevole consultazione, realizzando il diretto richiamo a tutte le singole questioni trattate. Il volume include una rassegna giurisprudenziale al termine di ciascun capitolo.
11

Reati ambientali e indagini di polizia giudiziaria. Manuale operativo con formulario

Ramacci, Luca
Editore: Maggioli Editore
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto ANTROPOLOGIA e SOCIOLOGIA
Il manuale è articolato in tre parti: 1) il ruolo della Polizia Giudiziaria nel contesto delle norme del vigente codice di procedura penale; 2) l'attività di Polizia Giudiziaria nell'ambito del procedimento penale; 3) l'applicazione specifica degli istituti giuridici, in precedenza esaminati, alla tutela dell'ambiente in generale e alle indagini in materia di: violazioni urbanistiche ed edilizie; violazioni delle norme sulla tutela del paesaggio e del territorio; inquinamento idrico; inquinamento da rifiuti; inquinamento da sostanze pericolose; inquinamento atmosferico; inquinamento da rumore; animali; delitti contro l'ambiente. L'opera passa in rassegna le varie discipline vigenti ed è arricchita da un utilissimo formulario dei principali atti di polizia giudiziaria, da pratici prospetti riepilogativi delle procedure e delle sanzioni, nonché da puntuali massimari della giurisprudenza di Cassazione, di utile riferimento interpretativo, riportati in calce ad ogni specifico argomento trattato. Questa XIV edizione è stata, come di consueto, interamente riveduta e aggiornata alla luce delle più recenti modifiche normative - in particolare, quelle apportate alla disciplina dei rifiuti che hanno dato attuazione alle misure sulla "economia circolare" - e delle più importanti novità giurisprudenziali. Il testo, pertanto, si propone di fornire a tutti gli operatori del settore, impegnati nella difficile lotta alla criminalità ambientale in tutte le sue molteplici forme, un supporto indispensabile per coadiuvarli nelle attività quotidiane e per far fronte all'esigenza di continuo aggiornamento rispetto ad un quadro normativo in costante divenire.
12

Gender based approaches to the Law and Juris Dictio in Europe

[Stradella E. (cur.)]
Editore: Pisa university press
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto DIRITTO
Gender Based Approaches to the Law and Juris Dictio in Europe collects and re-works the contributions presented during the online Conference that took place in June 2020. This Conference represented a very important achievement for ELaN, “European Law and Gender” project, funded by the European Commission under the Jean Monnet Actions 2019-2022, aimed at offering a specific focus on the relevance of gender equality within the European Union, ...
13

Codice penale annotato con la giurisprudenza più rilevante e recente

Italia
Editore: Key Editore
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto DIRITTO
Aggiornato con le sentenze fino ad aprile 2021, il presente codice è un valido ausilio per professionisti in cerca di un volume di pratica consultazione e per affrontare l’esame di abilitazione forense. Le sentenze sono ripartite in base al contenuto e alle parole chiave, con pratici sottotitoli. Particolare attenzione è riservata alle sentenze delle Sezioni unite, ai contrasti più rilevanti ed alla risoluzione degli stessi ad opera della giurisprudenza di legittimità. Sono presenti, altresì, numerose sentenze di merito scelte dall’Autore in base alla loro rilevanza sistematica.
14

Azienda agricola e fisco

Mogorovich, Sergio
Editore: Maggioli Editore
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto ECONOMIA
Il volume - dopo un inquadramento degli aspetti civilistici - prende in esame tutta la disciplina fiscale dell'attività dell'imprenditore agricolo, con un particolare focus sul regime IVA, per poi soffermarsi sulle altre imposte indirette, fino alle imposte sui redditi e relative Dichiarazioni, senza dimenticare le scritture contabili di settore. La parte finale è dedicata alle sanzioni in materia di imposte sui redditi e alle agevolazioni concesse ad imprese e cooperative agricole. Gli interventi dottrinali sono volontariamente ridotti al minimo, al fine di ottenere un'esposizione schematica e pratica delle norme in vigore. La trattazione tiene conto anche delle più recenti risposte ad interpello e dei chiarimenti forniti dall'Agenzia delle entrate. L'edizione è aggiornata con tutte le novità normative in vigore, che si sintetizzano in seguito: Legge di bilancio 2021 (Legge 30 dicembre 2020, n. 178); D.M. 5 febbraio 2021; D.M. 10 febbraio 2021; D.L. 22 marzo 2021, n. 41 (c.d. Decreto sostegni).
15

Figure del diritto penale. Il sistema italiano

Licci Giorgio
Editore: Giappichelli
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto DIRITTO
«Prima ancora di essere parziale e selettiva per esigenze di sintesi, questa opera è parziale e selettiva perché dedicata al sistema penale italiano, cioè ad una species di un più ampio genus: è noto, infatti, come nel mondo accademico, molti libri enfaticamente denominati: "diritto penale", o "manuale di diritto penale", sottintendano cripticamente il predicato: 'italiano' (oppure tedesco, francese etc. ...). Circoscritti i confini del lavoro relativamente al suo oggetto, è bene formulare un breve cenno anche al profilo diacronico: con questa edizione, giunge a compimento un itinerario iniziato nel 2008. Il disegno originario dell'opera prevedeva di tracciare, in termini di massima sintesi, i lineamenti del sistema penale italiano, identificandone le categorie ordinanti ed emancipando il quadro di insieme dalla presupposizione, diffusa nella manualistica contemporanea, che l'ordinamento giuridico presenti una struttura monolitica. In questo contesto, si collocava, sin dall'inizio la presa d'atto che l'ordinamento italiano non è un sistema compatto, bensì un sistema connotato da una tendenziale dissociazione delle sue principali macrocomponenti (legale, dottrinaria, giurisprudenziale), dalla cui competizione emergono almeno tre sottosistemi coesistenti e, talora, in reciproco conflitto. Il diffuso tentativo di presentare un ordinamento giuridico come un sistema monolitico e coerente genera, infatti, illusioni ottiche, destinate a cadere sotto le smentite della realtà e ad occultare come ogni sistema normativo consista in un ordine astratto, dove le pretese del costruttivismo razionalistico sono continuamente poste in crisi dalla dinamica teleologica che connota il mondo della produzione giuridica...» (Dalla Premessa)
16

Ne bis in idem (Il)

Mangiaracina A. (cur.)
Editore: Giappichelli-Linea Professionale
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto DIRITTO
Il ne bis in idem, quale principio tradizionalmente volto ad assicurare la certezza del giudicato penale, ha subito nel corso degli anni una vera e propria evoluzione in chiave ascendente, al punto da configurarsi quale diritto fondamentale dell'individuo. Questo percorso, avviato sotto la spinta propulsiva della giurisprudenza sovranazionale, non può peraltro dirsi compiuto: lo dimostra la continua produzione giurisprudenziale interna ed europea, talvolta anche in discontinuità con il passato. Il volume intende tracciare in modo nitido le tappe di questo itinerario, con l'obiettivo di offrire delle chiavi di lettura alle numerose e sempre nuove questioni applicative irrisolte, sul versante sia sostanziale sia processuale. Fa da sfondo a questa ricostruzione, nel passaggio dalla dimensione strettamente interna del ne bis in idem a quella sovranazionale - ad oggi molto "sfuggente" - la tensione verso la massima espansione del principio in funzione di tutela del soggetto coinvolto in plurimi procedimenti, non soltanto penali.
17

Principi contabili e bilancio di esercizio

Sotti Francesco
Editore: Maggioli Editore
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto ECONOMIA
Questo libro illustra le principali tematiche relative al processo di redazione del bilancio di esercizio secondo la normativa civilistica, aggiornata dal Decreto Legislativo 139/2015, e i principi contabili nazionali OIC, aggiornati a gennaio 2021. Nei vari capitoli sono illustrati e commentati gli articoli del Codice Civile e i principi contabili OIC riguardanti le finalità e i principi di redazione del bilancio, la forma, la struttura e il contenuto dei documenti che lo compongono, la definizione, la rilevazione, la valutazione e l'eliminazione contabile delle voci di stato patrimoniale e conto economico. Inoltre, la trattazione è accompagnata da riflessioni e commenti inerenti alla ratio che ispira le scelte del Legislatore e le soluzioni tecniche dell'Organismo Italiano di Contabilità in tema di conti annuali delle società. Questo lavoro è destinato principalmente all'attività didattica svolta nei corsi universitari triennali o magistrali di matrice economico aziendale.
18

Organismo indipendente di bilancio in Italia. Origini, caratteristiche, prospettive (L')

Pettinari Nicola
Editore: Giappichelli
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto DIRITTO
La dimensione macroeconomica ha, sin dagli albori del costituzionalismo moderno, intrattenuto una stretta relazione con quest'ultimo. Le questioni relative alla finanza pubblica, in particolare quella del bilancio, hanno infatti significativamente plasmato alcuni degli aspetti maggiormente determinanti delle esperienze costituzionali osservabili, moderne e contemporanee. Ciò è vero tanto per ciò che riguarda la forma di governo - rispetto alla quale la funzione di bilancio si apprezza, in primis, per la sua centralità nelle dinamiche di relazione tra organi esecutivi e organi legislativi - quanto per la forma di Stato, ove le scelte compiute o programmate in materia finanziaria, e gli orientamenti valoriali ad esse sottostanti, divengono un elemento-chiave per qualificare le tipologie della stessa. Si pensi, ad esempio, alla forma di Stato democratico-pluralista, specie nelle esperienze in cui questa si è maggiormente intrecciata alla nozione di Stato sociale: la tendenza alla crescita della spesa pubblica (tipica di uno Stato interventista per definizione) assume, in quei casi, la valenza di caposaldo del concreto esercizio di una vasta gamma di diritti - segnatamente di quelli sociali - evidenziandosi, in tale maniera, come presupposto per il perseguimento dei principi e dei valori che caratterizzano i relativi ordinamenti giuridici e politici. Le riflessioni teoriche sul punto hanno, dunque, animato la letteratura giuspubblicistica in un arco di tempo plurisecolare, permettendo di constatare come della rilevanza di questo tema non sia mai difettata un'ampia consapevolezza presso gli studiosi della cosa pubblica di estrazione giuridica...» (Dall'Introduzione)
19

Recesso ed esclusione del socio

Giannini Luca
Editore: Maggioli Editore
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto DIRITTO
Il volume si propone come strumento di analisi delle problematiche connaturate a due eventi "traumatici" - seppur di origine opposta fra loro - nella vita di una società, con particolare riguardo agli sviluppi ed alle conseguenze, anche di ordine processuale, che ne discendono. La trattazione esamina in primo luogo l'istituto del recesso del socio, con gli opportuni risvolti fiscali e, nella seconda parte del volume, l'esclusione del socio di società di persone, di cooperative e di Srl. A conclusione, una corposa sezione di formule e schemi di atti, riportati anche on line per consentirne la compilazione personalizzata e la stampa. La trattazione, sebbene approfondita e condotta alla luce dei più recenti orientamenti dottrinali e giurisprudenziali, conserva comunque un taglio eminentemente pratico-operativo che ne agevola la consultazione.
20

Liquidazione volontaria delle società. Manuale pratico e formulario (La)

Dammacco Renato; Dammacco Salvatore
Editore: Maggioli Editore
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto DIRITTO
Il Manuale approfondisce le norme del Codice Civile attraverso gli orientamenti della dottrina e della giurisprudenza ed il ricorso a frequenti tabelle di sintesi degli adempimenti civilistici. L'analisi fiscale verte soprattutto sulle problematiche connesse alle imposte dirette e indirette, risolte con il supporto della prassi ministeriale. Ampio spazio è poi dedicato agli aspetti economico-patrimoniali delle operazioni liquidatorie ed alla loro rappresentazione nel bilancio di esercizio, con numerosi esempi di scritture contabili. L'Opera è completata da uno Scadenzario, sia per le società di persone che di capitali. Online: un utile Formulario personalizzabile, la principale normativa e prassi del settore e una corposa raccolta giurisprudenziale (Massimario notarile, Massimario e sentenze con testo integrale della Corte di Cassazione, Ordinanze della Corte costituzionale). Questa edizione è aggiornata con le istruzioni generali dei modelli Redditi SC, SP e ENC 2021 per il 2020 e con le più recenti pronunce di legittimità in materia, tra cui: l'importante Sentenza della Corte Costituzionale, dell'8 luglio 2020, n. 142, che ha affermato la costituzionalità del doppio "binario", voluto dal legislatore, di operare un distinguo - a causa della cancellazione della società dal registro delle imprese - tra il termine di pagamento dei debiti di diritto comune, da quello di pagamento dei debiti tributari; l'Ordinanza della Corte di Cassazione, Sez. III, del 15 gennaio 2020, n. 521, che ha ribadito la responsabilità illimitata del liquidatore verso i creditori sociali, quando contravviene al principio della "par condicio creditorum".
21

Diritto dell'ambiente

Rossi G. (cur.)
Editore: Giappichelli
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto DIRITTO
«L'operazione di aggiornamento dei contributi scientifici in materia ambientale è attività sempre più complessa. L'ormai nota, ed ancora non risolta, esuberanza e frammentarietà normativa del diritto dell'ambiente è ancor più accelerata negli ultimi anni dagli effetti dell'integrazione delle politiche ambientali negli altri ambiti dell'azione dell'Unione Europea e degli Stati. Il processo di integrazione è, infatti, in una fase di evoluzione molto avanzata, tanto da lasciar intravvedere, come descritto nelle pagine che seguono, l'inizio di una nuova fase in cui si supera il concetto di sviluppo sostenibile per riconoscere la tutela ambientale stessa come motore dello sviluppo. Sono questi i giorni del Green Deal, del Next Generation EU e del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Tutti questi importanti atti di pianificazione e programmazione pongono in cima alla scala di priorità il perseguimento delle finalità di tutela ambientale. Quest'ultima è indicata non solo quale obiettivo, ma soprattutto quale fattore determinante per attraversare la crisi economica e sociale determinata dalla pandemia da Covid-19. Quando questa pubblicazione era già in bozze è stato istituito il Ministero della Transizione Ecologica, che evolve il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, assumendo importanti funzioni in materia energetica. In questa quinta edizione si tiene, quindi, conto delle dinamiche in corso, e, senza modificare l'impostazione di fondo del testo, che muove da un approccio pubblicistico ai temi trattati, presenta contributi arricchiti, anche sulla base dell'esperienza didattica ormai più che decennale, e un contributo nuovo (di O. Hagi Kassim sulle valutazioni ambientali). Il gruppo di autori si è arricchito anch'esso, accogliendo Marzia De Donno e Clara Napolitano. Gli aggiornamenti non potevano non riguardare i più rilevanti interventi del legislatore italiano ed europeo...» (Dalla Premessa). Aggiornamento a cura di Andrea Farì.
22

Introduzione allo studio storico del diritto romano

Orestano Riccardo
Editore: Giappichelli
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto DIRITTO
«Riccardo Orestano è stato un grande Uomo, Giurista, Maestro ed è pertanto un onore ed un privilegio poter accompagnare, con queste poche righe, la ristampa della seconda edizione, edita nel 1963, dell'Introduzione allo studio storico del diritto romano, pubblicata per la prima volta nel 1953 nel catalogo della Giappichelli Editore. Un'opera sulla quale si sono formate per oltre mezzo secolo intere generazioni di studiosi e di studenti. La legittimazione in tal senso mi deriva non tanto dall'essere il curatore della Collana, nella quale il volume ricompare, quanto dall'essere "l'ultimo (?) non ultimo dei miei allievi", così come Riccardo Orestano mi scrisse, 1'8 febbraio del 1983, in un'affettuosa dedica del Suo volume su Azione, diritti soggettivi, persone giuridiche, che serbo tra gli oggetti e i ricordi più cari. Nelle pagine che seguono la figura scientifica e l'importanza dell'opera di Riccardo Orestano viene illustrata da Massimo Brutti, che sulla cattedra romana della Sapienza ne fu l'immediato successore; così che il mio ricordo, affidato a queste poche notazioni che intendono avere solo il senso di una mera testimonianza, doverosamente si limita a rivedere a ritroso nel tempo e nella memoria, per trasmetterla alle generazioni future, la Sua figura di Professore, avendolo frequentato dai banchi della "Sapienza", all'epoca unica facoltà romana di giurisprudenza, dal 1978-1979, Suo ultimo anno di insegnamento del Diritto romano, fino alla Sua scomparsa. Noi studenti eravamo affascinati e quasi incantati sia dalla Sua straordinaria capacità didattica, nella quale la profondità di pensiero era tutt'uno con l'estrema chiarezza nel linguaggio; sia dal tratto gentile ed amabile, che da gentiluomo siciliano, pur nella fermezza del carattere, ne accompagnava sempre i modi ed il comportamento; sia dalla Sua particolare disponibilità ed empatia, che Gli consentiva di relazionarsi facilmente con il Suo interlocutore, chiunque egli fosse. Finita la lezione, Orestano saliva dall'aula terza della Facoltà di Giurisprudenza al piano dove all'epoca era situato l'Istituto di Diritto romano e di diritti dell'oriente mediterraneo e lì riceveva studenti e laureandi. Sempre pronto al colloquio con i Suoi interlocutori, ed affabile nella conversazione, si intratteneva nella discussione senza mai dare l'impressione di avere fretta o di essere infastidito dalla presenza o dalle insistenti richieste degli studenti o dei laureandi con i quali non interrompeva mai l'incontro fino a quando non era convinto che il Suo interlocutore fosse pienamente appagato nelle proprie richieste...» (Dalla Premessa di Enrico Gabrielli)
23

Fondamenti di economia aziendale per giuristi

Modugno Guido; Bran Enrico; Salvador Fausto
Editore: Giappichelli
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto ECONOMIA
Qual è la funzione della contabilità aziendale e come porta alla redazione del bilancio? Quali sono le informazioni che possono essere tratte dai documenti che lo compongono? Come si passa dal risultato dell'esercizio al reddito imponibile? Qual è il valore che può essere attribuito a un'azienda? Quali sono i fattori che determinano le condizioni di equilibrio finanziario, economico e patrimoniale? Come può essere rilevata per tempo la crisi dell'impresa? Sono domande che il giurista spesso si pone e le cui risposte vengono da una scienza che confina - ed anzi, in più punti si sovrappone - col diritto dell'impresa. Gli autori, di diversa formazione ed esperienza professionale, hanno voluto contribuire al non ricco panorama editoriale della manualistica dedicata all'esposizione dell'economia aziendale per i giuristi: il volume, nato per gli studenti dei corsi di laurea in giurisprudenza, affronta questi temi in termini semplici ma rigorosi e si propone perciò anche come utile supporto ai professionisti, che si trovano a operare nel campo in cui scienze giuridiche ed aziendalistiche si incontrano.
24

Spazio pubblico per il fenomeno religioso

Fabbri A. (cur.)
Editore: Giappichelli
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto DIRITTO
«Vorrei iniziare questo mio breve intervento di Introduzione al tema del Convegno "Spazio pubblico per il fenomeno religioso", con un ringraziamento a voi partecipanti che avete aderito alla proposta di ascoltare significativi interventi che ci aiuteranno a cogliere lo stato dell'arte della ricerca in questo settore e ci proporranno alcune riflessioni sulle questioni ancora aperte. Non posso non ringraziare i relatori i quali hanno dato immediata disponibilità nel fornire il proprio contributo ad un tema di strettissima attualità. La presenza di docenti di diverse discipline scientifiche, insieme ad alcuni rappresentanti della realtà religiosa, con l'apporto di tecnici del settore, permetteranno di allargare il campo di indagine e di avviare una interazione tra piani diversi, i quali interagendo tra loro creeranno un dialogo nuovo, ricco di spunti e di slanci, pur nell'imprescindibile solco giuridico, che rimarrà il sottofondo sul quale andremo a riflettere e dialogare. Infine un sincero ringraziamento al prof. Marco Cangiotti, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, che ci ospita in questo magnifico palazzo, sede della Fondazione, per lo svolgimento dei nostri lavori. Per quale motivo si è deciso di organizzare un Convegno dal tema "Spazio pubblico per il fenomeno religioso"? Le ragioni sono diverse e vedono l'interazione tra un interesse personale, legato alla ricerca, uno dipartimentale e una di sensibilità di cattedra. Non è la prima volta che l'Ateneo urbinate promuove momenti di incontro e di riflessione sulle questioni legate alle garanzie riconosciute dall'ordinamento alle minoranze religiose. Possiamo citare i seminari di studio che si tennero nel 1990 e nel 1993, dal titolo rispettivamente "Normativa e organizzazione delle minoranze confessionali in Italia" e "Principio pattizio e realtà religiose minoritarie", i quali assunsero un significato particolare per il periodo storico legato alla stipula delle intese per la regolamentazione dei rapporti con alcune confessioni, i cui atti sono stati pubblicati'...» (Alberto Fabbri)
25

Forma di stato a regionalismo differenziato? Percorsi e argomenti per l'attuazione dell'Art. 116, III comma, Cost. (Una)

Violini Lorenza
Editore: Giappichelli
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto DIRITTO
«Il percorso volto a dare attuazione al regionalismo differenziato, previsto all'art. 116, III comma della Costituzione, è stato contraddistinto da improvvise accelerazioni, seguite da battute d'arresto e da brusche inversioni di marcia dovute, oltre che all'endemica resistenza all'autoriduzione dei partiti politici e degli apparati amministrativi centrali, anche al rapido avvicendarsi dei diversi Governi insediati nei palazzi romani. Nel momento in cui si scrive, poi, un ulteriore elemento di criticità si è imposto con forza in un contesto già per sé intricato ed articolato: la pandemia provocata dalla diffusione del Covid-19. Essa ha accentuato la conflittualità tra i due livelli di governo già presente nella prassi quotidiana delle relazioni tra Stato e Regioni, tanto che da più parti si è giunti a mettere in dubbio non solo l'utilità di proseguire nel menzionato processo di differenziazione regionale ma addirittura l'opportunità stessa di mantenere in capo agli enti regionali funzioni, soprattutto in materia sanitaria, ad essi spettanti in base all'art. 117 della Costituzione...» (Dall'Introduzione)
26

History & law encounters. Lezioni per pensare da giurista

Sciumè A. (cur.); Cassi A. A. (cur.); Fusar Poli E. (cur.)
Editore: Giappichelli
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto DIRITTO
Questo volume è la materializzazione della prima edizione degli History&Law Encounters, un progetto didattico e scientifico avviato dai corsi di Storia del diritto presso l'Università di Brescia nella primavera del 2019, con l'intento di proporre anzitutto agli studenti elementi per discernere la fisionomia del `giurista' in avvio del loro percorso di studi. L'apporto dei sei autori (fra giuristi e storici del diritto) interpellati per attuare tale progetto si è tradotto in una ricca polifonia di voci e di prospettive che, passando attraverso l'immediatezza delle lezioni e del dinamico confronto in aula, trova ora, in queste dense pagine, l'occasione di una condivisione ancor più ampia. Con l'intento di 'provocare' dimensioni poco esplorate dal giurista, attingendo al metodo critico proprio dello storico, le proposte d'analisi (e indagine) accolte in questo volume spaziano dalle radici dell'Europa alla stregoneria nel contesto subsahariano, dal costituzionalismo inglese alla Carta del Carnaro, dal contratto nel pensiero della Scuola di Salamanca alla dottrina internazionalistica fra Sette e Novecento. Non un percorso, dunque, ma coordinate che identificano problemi, temi e domande entro un ampio quadrante spazio-temporale.
27

Contratto nazionale nel lavoro privato italiano (Il)

Gragnoli Enrico
Editore: Giappichelli
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto DIRITTO
L'opera affronta vari aspetti dell'attuale evoluzione del contratto collettivo di categoria nel sistema privato, sulla base di una riflessione teorica unita alla considerazione dell'evoluzione organizzativa ed economica dell'attuale impresa italiana. Sulla scorta della concezione civilistica, il contributo riflette sulle recenti e delicate dinamiche delle relazioni industriali, cercando la soluzione dei molti, relativi conflitti. Con attenzione per l'evoluzione della retribuzione fissata dall'accordo di categoria e per il raccordo con le intese aziendali e locali, lo studio si interroga sull'esattezza delle indicazioni giurisprudenziali e propone una complessiva visione del contratto nella moderna società, di fronte alla crisi dell'ordinamento intersindacale, alle proposte di intervento normativo e al fenomeno dei cosiddetti negozi "pirata".
28

Materiali di diritto dell'Unione Europea

Adinolfi A. (cur.)
Editore: Giappichelli
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto DIRITTO
La raccolta Materiali di diritto dell'Unione europea intende agevolare la conoscenza diretta delle fonti di diritto dell'Unione mettendo a disposizione degli studenti, ma anche delle categorie professionali interessate, le principali disposizioni dei trattati istitutivi (TUE e TFUE) e le più importanti sentenze della Corte di giustizia. La visione diretta dei materiali, come complemento dello studio di un manuale o come supporto delle lezioni, facilita la comprensione della materia facendo emergere la rilevanza pratica dei principi esaminati e permettendo agli studenti di acquisire dimestichezza con i testi giuridici. Ciascuna sentenza riportata nei Materiali di diritto dell'Unione europea è preceduta da un breve brano esplicativo che guida il lettore nel comprenderne il contenuto e nel collocarla nel contesto degli argomenti trattati. Nella nuova edizione, aggiornata alla Brexit, è dato particolare rilievo agli effetti della Carta dei diritti fondamentali, al rispetto dei valori dell'Unione da parte degli Stati membri, nonché ai rapporti tra diritto dell'UE e ordinamento italiano anche nella recente giurisprudenza della Corte costituzionale.
29

Attuazione delle politiche dell'Unione europea a livello regionale e locale (L')

Raspadori F. (cur.)
Editore: Giappichelli
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto DIRITTO
Le Regioni e gli Enti locali sono da tempo una componente naturale del panorama sociale europeo. Il nostro continente, infatti, molto più di quanto si possa dire per altre aree geografiche, presenta una forte connotazione territoriale, e questo in termini: sociali, culturali, etnici, economici ed anche politici. Questa ultima componente è stata, ed in parte lo è ancora, alla base di una forte conflittualità interna rinvenibile in molti Stati del vecchio continente. L'Unione europea si è inserita in questo delicato confronto svolgendo un ruolo duplice ed apparentemente contraddittorio. Da una parte, ha rafforzato le identità regionali e dall'altra, ne ha "irreggimentato" le dinamiche. Il risultato, raggiunto da ultimo con l'entrata in vigore del Trattato di Lisbona del 2009, è un'ulteriore emersione della componente territoriale nel percorso unionista, alla quale ha è corrisposto un conseguente consolidamento anche sul piano interno. Il volume "L'attuazione delle politiche dell'Unione europea a livello regionale e locale" indaga alcuni aspetti di questo interessate processo, che non sembra aver esaurito la sua spinta propulsiva. I contributi presentati dimostrano come gli enti territoriali, oltre a proporsi quali attori - se non protagonisti, sicuramente non più semplici comparse - della Governance multilivello europea, svolgono compiti che appaiono indispensabili ad assicurare un'effettiva realizzazione degli obiettivi che le istituzioni europee puntano a raggiungere. Come risulta, in particolare, guardando alla politica ambientale ed energetica unionista e alla complessa azione europea volta ad innalzare la qualità della regolamentazione, sia sul piano europeo che su quello interno. Anche nel campo delle politiche a favore dell'occupazione e dello sviluppo economico, l'Unione, pur rimanendo priva di strumenti che le consentano di imporre percorsi comuni, trova nelle Regioni e negli Enti locali dei soggetti particolarmente attenti e ricettivi agli stimoli che provengono dall'Europa. Ambiente ed energia; Better regulation e trasparenza; politiche per l'occupazione, lo sviluppo e l'innovazione corrispondono alle tematiche sulle quali si sono incentrati gli studi e le attività didattiche durante i tre anni della Cattedra Jean Monnet (2017-2020), della quale questa opera costituisce il risultato finale.
30

Mercato della penalità (Il)

Paliero Carlo Enrico
Editore: Giappichelli
Reparto SCIENZE SOCIALI
Sottoreparto DIRITTO
La monografia offre un contributo innovativo al tema delle scelte di criminalizzazione e alla loro legittimazione, e si orienta verso la ricerca di un equilibrio razionale e ponderato tra sanzione criminale e reato, sul piano sia atomistico che sistemico. Collocandosi nel solco delle riflessioni dall'Autore già in precedenza dedicate alla scienza della legislazione penale, il lavoro adotta un approccio metodologico che, congedandosi dal mero tecnicismo giuridico, si giova del contributo epistemologico della sociologia e della scienza politico-criminale: strumenti indispensabili per integrare, nel discorso sulla 'penalità', la lettura della realtà sociale e delle sue istanze di tutela con il sistema di garanzie liberal-democratiche espresse dal nostro ordinamento costituzionale. In ultima istanza, lo studio è teso a individuare una formula - fruibile dal legislatore penale, ma anche dalla Corte costituzionale - che rilasci come risultato finale la 'giustizia', in termini di accettabilità sociale e istituzionale, delle incriminazione e delle entità di pena ad esse correlate.

Pubblicato in DATI il 25/05/2021

Tags: