I nostri campi d'interesse

Leggere oltre ad occuparsi della fornitura di materiale documentario ai propri clienti e al miglioramento delle proprie performance, è costantemente impegnata nella ricerca nei campi che le sono propri, quello bibliotecario e quello dei servizi subordinati alle attività di Sviluppo della Collezioni.

Lo studio e l’analisi del mercato editoriale, la conoscenza in anteprima delle prossime pubblicazioni grazie al rapporto diretto con Informazioni Editoriali, uniti alle tecnologie di Machine Learning, consentono a Leggere di costruire, a livello statistico computazionale, modelli in grado di suggerire i libri novità di maggior interesse per gli utenti delle biblioteche di pubblica lettura. L’elaborazione di dati di serie storiche sugli acquisti, i dati aggregati di posseduto e circolato di un numero rappresentativo di Biblioteche di Pubblica Lettura, gestite con tecniche di Analisi dei cosiddetti Big Data ci hanno consentito di modellizzare con margini di errore sempre minori, i comportamenti di acquisto dei Bibliotecari; ancora più efficienti sono i modelli costruiti in collaborazione con le Biblioteche dotate di un’organica Carta delle Collezioni.

Infatti un altro tema importante è lo studio su alcuni temi biblioteconomici, in particolare la logica degli acquisti e la formazione delle collezioni. L’approfondimento su queste e altre tematiche è fondamentale per interfacciarsi con le biblioteche e offrire loro gli strumenti di cui hanno bisogno. Proprio per questo motivo, per una migliore gestione del catalogo il più possibile conforme ai modelli utilizzati in biblioteca, viene riservata un’attenzione particolare alle teorie catalografiche e agli sviluppi sul versante della catalogazione (RDA, IFLA LRM ecc.) per una migliore gestione del catalogo il più possibile conforme ai modelli utilizzati in biblioteca.

Infine, grazie alla collaborazione con DGline , Leggere sta sviluppando alcuni strumenti capaci di migliorare la gestione dei metadati bibliografici e commerciali, trasformandoli in informazioni utili per la ricerca e la selezione dei prodotti. Big Data, Linked Data, machine learning, standard informatici sono solo alcuni dei temi su cui si sta lavorando.

È grazie alla convergenza di queste conoscenze che Leggere è in grado di proporre sempre nuovi strumenti e servizi in linea con le esigenze del cliente:

  • Una migliore gestione del catalogo, con maggiori informazioni sul prodotto e contenuti inediti
  • Un aggiornamento del motore di ricerca per ottenere risultati più precisi e mirati
  • L’analisi del posseduto in Biblioteca, per cui vengono rilasciati i numeri delle opere per reparto e sottoreparto in relazione al circolato
  • Lo sviluppo di un software online che in tempo reale comunica se l’importo speso in linea con l’andamento della produzione editoriale, e si stia comprando tipologie di libri aderenti alle logiche di acquisto stabilite dal bibliotecario stesso o dal sistema di cui è parte

 

Questi e altri strumenti con il tempo, mediante il feedback dei bibliotecari e l’analisi dei dati, subiranno modifiche e aggiornamenti continui, in linea con il concetto di innovazione e progresso di Leggere.


Pubblicato in STRUMENTI il 12/09/2019

Tags: